Il Tribunale di Roma boccia Conte: “Dpcm illegali”. Siri: “Danni all’economia e alle persone, basta terrorismo”


Il giudice: “Decreti viziati da violazioni per difetto di motivazione e da molteplici profili di illegittimità e, come tali, caducabili”



Gli atti del governo emessi per la gestione della presunta emergenza sono “ilegittimi”. Lo dice il Tribunale di Roma, che ha considerato i Dpcm firmati dal premier Conte “illegali”. E’ quanto riporta il sito Affari Italiani, che ricorda come il governo stia “agendo fuori dalle norme dello Stato democratico, violando le leggi e non dando vere motivazioni”. Tali non possono essere semplici atti amministrativi che hanno inciso impropriamente sulla vita delle persone. Come precisato dal giudice del Tribunale di Roma, infatti “i Dpcm sono viziati da violazioni per difetto di motivazione” e “da molteplici profili di illegittimità e, come tali, caducabili”. Sulla vicenda si è espresso il senatore Armando Siri: “Dopo il Consiglio di Stato e il Tar, anche il Tribunale Ordinario di Roma bolla come incostituzionali i Dpcm del Governo Conte. I Diritti Fondamentali dell’Ordinamento non si possono piegare per nessun motivo. Neanche con Decreto Legge. Moltissimi italiani hanno già visto accogliere i propri ricorsi contro le sanzioni comminate per le violazioni ai provvedimenti liberticidi del Governo che non hanno nulla a che fare con la tutela della salute”.


“Il covid si cura, ma i danni provocati da condotte istituzionali scorrette?”

“Nessuno – ha proseguito Siri – può credere che il Virus circoli ad orari pre-stabiliti, che faccia discriminazione tra il pranzo e la cena, fra i giorni feriali e festivi, tra la prima e la seconda casa, tra i congiunti e gli amici, oppure se si è seduti al tavolo o in piedi”. “Non dimentichiamo mai – prosegue il senatore in un post affidato ai social – che il 95% dei soggetti che risultano “positivi” sono asintomatici e che, per fortuna, solo uno 0,1% richiede cure intensive. Basta con il terrorismo. Oggi il Covid si può curare, ma si potranno curare i danni provocati da condotte istituzionali scorrette e lesive della Costituzione?”


Rec News, direttore Zaira Bartucca

“Cittadini vessati ricorrano ai prefetti”

“I Dpcm rinnovati per quasi un anno hanno messo in ginocchio centinaia di migliaia di attività economiche e hanno inciso profondamente sulla salute mentale dei cittadini provocando danni maggiori del virus stesso. La malattia si è trasformata da patologia virale a sindrome mentale.
Dunque, cari concittadini, sappiate che il nostro ordinamento prevede di poter ricorrere gratuitamente al Sig. Prefetto contro eventuali verbali amministrativi emanati dal Governo come quelli che limitano gli spostamenti durante le festività. Siate prudenti, ma sentitevi liberi di portare doni, di portare conforto e affetto in questi giorni che sono definiti “festività”, perché festa vuol dire “stare assieme”. E come il mugnaio Arnold di Sans-Souci che lottò contro i soprusi del potere di fine ‘800, anche voi nel 2020, se avrete bisogno, potrete trovare il vostro “giudice a Berlino”, ha concluso.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.