Chiudere i negozi non era necessario. Lo scriveva il Cts in uno dei verbali resi noti


Il rischio di aggregazione “medio basso”. Ma intanto il governo Conte disponeva il lockdown che tanti danni avrebbe provocato ai commercianti



Chiudere i negozi non era necessario. È quanto si evince in uno dei verbali resi noti questa mattina dalla fondazione Einaudi, dove si legge che le attività commerciali “sono considerate a rischio di aggregazione medio basso”. Il Cts aveva dunque consigliato il rispetto di determinate misure, per quanto estremamente restrittive, ipotizzando addirittura un ampliamento delle fasce orarie. Intanto il governo promuoveva invece il lockdown totale, che tanti danni avrebbe provocato ai commercianti. Danni, a questo punto, inutili.



Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 2 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.