Seguici

© Rec News -

del

Il partito di Giorgia Meloni Fratelli d’Italia è risoluto a consolidarsi anche in Emilia Romagna, e in particolare nella provincia di Parma. E’ quanto fa sapere il neo-coordinatore provinciale Federico De Belvis, che tracciando un bilancio di fine anno ha reso nota la costituzione di “sedici nuovi circoli” e la volontà di “presentare il programma politico del partito”.

Continua a leggere
Commenta per primo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

EMILIA ROMAGNA

Parma, nominato il nuovo coordinatore provinciale di FdI

E’ Federico de Belvis, che succede a Stefano Bosi

© Rec News -

del

Parma, nominato il nuovo coordinatore provinciale di FdI | Rec News dir. Zaira Bartucca

L’avvocato Federico de Belvis è il nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.  Succede a Stefano Bosi alla guida locale del partito. E’ quanto comunica la sezione di Parma di FdI. De Belvis ha espresso soddisfazione per la nomina, concentrandosi su quelli che ritiene siano i progressi del soggetto politico di cui fa parte e anticipando alcuni punti programmatici che saranno annunciati in occasione delle prossime elezioni comunali.

“Le importanti richieste di adesioni a Fratelli d’Italia che si riscontrano in tutta la provincia – ha detto l’interessato – rappresentano la benevola espressione del gradimento di buona parta della popolazione verso il nostro partito. La netta crescita di consensi, registrata anche nelle passate tornate elettorali, si pone in linea con la tendenza nazionale che, al momento, ci accredita come la terza forza politica in Italia. L’attenzione verso il territorio, al suo sviluppo economico e la salvaguardia delle fasce sociali deboli sono i principali temi che si affermeranno nel programma politico che verrà presentato in occasione delle prossime elezioni amministrative”.

Continua a leggere

COVID

Il governo premia la Cina per l’affaire coronavirus: accordo da oltre un miliardo

Dopo Veneto e Friuli, il Dragone si infila anche in Emilia Romagna. Sarà capofila nel settore delle auto elettriche con l’azienda FAW

© Rec News -

del

Il governo premia la Cina per l'affaire coronavirus: accordo da oltre un miliardo | Rec News dir. Zaira Bartucca
Comunicato stampa Ministero degli Esteri

Il sottosegretario agli esteri Manlio Di Stefano (nella foto, il ministro della Farnesina Luigi Di Maio) ha presenziato oggi alla cerimonia virtuale per la firma dell’accordo tra FAW, il più grande produttore di auto cinese e Silk EV, società dell’ingegneria e del design di auto, per un investimento di oltre un miliardo di euro per la progettazione, ingegnerizzazione e produzione di vetture di alta gamma full electric e plug-in in Emilia Romagna. Presenti all’evento l’assessore allo sviluppo economico Vincenzo Colla, e il governatore della provincia cinese di Jilin, Jing Junhai.

Nel suo intervento, il sottosegretario ha sottolineato come questo investimento sia il risultato della fruttuosa cooperazione economica bilaterale tra Italia e Cina e un importante segno di confidenza degli investitori stranieri nel mercato italiano, in un momento molto difficile, a causa della pandemia Covid-19.“In Italia, il settore automobilistico e’ stato identificato come prioritario dal governo ed e’ stato uno dei primi a riprendere le operazioni” – ha aggiunto Di Stefano – “Siamo sicuri che il settore proverà la sua forza e resilienza e sarà in grado di riprendersi in pieno dopo la crisi”.

“Il governo – ha continuato – sosterrà la crescita e l’evoluzione del settore, sia in termini di export che di attrazione investimenti, come sempre abbiamo fatto in un vero orizzonte di Sistema Paese. In questo settore, l’Italia ha il vantaggio competitivo di una catena di approvvigionamento unica e completa che ci consente di raggiungere una eccellenza riconosciuta globalmente. Siamo certi che questa nostra catena saprà sostenere gli obiettivi ambiziosi del progetto che stiamo presentando oggi”, ha concluso.

Continua a leggere

Ora di tendenza

error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione