Notifiche: t.me/recnews

© Rec News -

del

TO.TEM è una startup innovativa nata nell’Ottobre 2020 per operare nell’ambito della mobilità alternativa, in particolare della micromobilità e della mobilità leggera. L’obiettivo è di sviluppare mezzi innovativi per facilitare gli spostamenti quotidiani e, quindi, la vita di tutti i giorni. TO.TEM ha portato al CES LYNX, il suo nuovo monopattino elettrico a tre ruote, innovativo, tecnologico e dal cuore italiano. La caratteristica che ha ricevuto le maggiori attenzioni è stata il Collision Alert, il sistema che, grazie ad una telecamera posteriore monitora continuamente quello che succede alle spalle del guidatore e lo avvisa in caso di pericolo imminente, per esempio in caso di avvicinamento e incrocio con altri mezzi.

Le tre ruote di LYNX gli garantiscono una maggior stabilità e, insieme alle frecce, alla pedana più larga e alle ruote grandi (oltre che antiforatura), costituiscono un pacchetto sicurezza che non ha eguali al momento nel mercato dei monopattini elettrici. Al CES è stata apprezzata anche l’innovazione in termini di ergonomia: le due ruote posteriori e la maniglia anteriore permettono infatti di trasportare LYNX esattamente come un trolley, quando non lo si guida.

L’APP di LYNX integra anche un navigatore che ottimizza il percorso sempre in funzione della massima sicurezza, minimizzando i tratti condivisi con le auto. Sicurezza, tecnologia, comfort e un design distintivo (e funzionale) sono i pilastri sui quali è nato LYNX e che han fatto sì che TO.TEM venisse ammessa tra gli espositori al CES 2022.

Continua a leggere
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AD

Black Friday, il capo irrinunciabile del 2021 secondo un report sulle nuove tendenze

Il capo che quest’anno suscita le attenzioni degli utenti italiani è un evergreen irrinunciabile adatto in diverse occasioni. Due le opportunità autunnali per acquistarlo a prezzi scontati

© Rec News -

del

Black Friday, il capo irrinunciabile del 2021 secondo un report sulle nuove tendenze | Rec News dir. Zaira Bartucca

La regina del Black Friday online dello scorso anno è stata la tuta jumpsuite. Comoda, versatile, in un’unico pezzo e spesso arricchita da fantasie senza tempo. L’ha decretata tale il report di Stileo sulle tendenze recenti in fatto di moda, che ha registrato un incremento del GMV (il valore lordo della merce) e un aumento di clic sui siti di abbigliamento e-commerce. Tradotto: più interesse per il capo prestato dagli anni ’70 ma oggi rivisitato e rinnovato, e più vendite. Un Evergreen, certo, che però deve fare i conti con la mutevolezza del settore. Così, registra ancora Stileo – aggregatore di offerte di moda – è un altro il capo che canalizza le intenzioni d’acquisto degli utenti italiani. E’ la giacca, rigorosamente femminile, dai tagli morbidi e da valorizzare con gli accessori adeguati (altro must autunnale).

Passione giacca

Sulla giacca – dalle tinte decise ma piuttosto neutra, casual, da utilizzare sul lavoro o sportiva, da indossare con le sneakers – si concentreranno le attenzioni delle acquirenti per il Black Friday del 26 novembre, quando sarà possibile acquistarne a prezzi scontati. Non è l’unica data utile: il 29 novembre è infatti la data del Cyber Monday, altro giorno dedicato alle offerte e agli sconti autunnali. C’è, dunque, ancora un po’ di tempo per decidere e per arrivare preparati ai due appuntamenti. Per quanto riguarda i brand da scegliere ci si può affidare ad Armani, il marchio dello stilista italiano che dal 1975 si impone nel mondo delle passerelle. L’intramontabile stile classico, la semplicità e allo stesso tempo la cura degli abiti e dei suoi accessori, fanno sì che anche nel 2021 sia tanta l’attenzione verso il marchio italiano. Quest’anno, in particolare, i riflettori sono puntati sulla collezione haute couture dove – rileva ancora Stileo – “lo stilista ha puntato sulla luminosità e sui materiali olografici”.

La rivincita dei brand italiani

Non è l’unica novità Made in Italy. Quest’autunno c’è attesa anche per il marchio Liu jo, che punta tutto sugli outfit casual, su pezzi versatili da provare con vari abbinamenti e di cui fare incetta nei due giorni di novembre in cui si può acquistare a prezzi scontati: il Black Friday (26 novembre) e il Cyber Monday (29 novembre) di cui abbiamo già scritto. Occhio anche agli accessori: se anche qui Liu Jo promette faville, è guerra con un altro big dello stile nostrano. E’ Alviero Martini, che rimane irremovibile sulla borse prodotte interamente in Italia e arricchite dalla tipica stampa geografica (ormai riconoscibile e famosa ovunque) ma continua comunque a mietere consensi. Merito di un’impronta inconfondibile, ma anche della qualità dei materiali, delle finiture e di quell’italian style apprezzato in ogni Paese. Una guerra tra titani della moda, dunque, uno scontro tra classico e innovativo dall’esito imprevedibile ma con una certezza: ce ne sarà per tutti i gusti.

Continua a leggere

AD

Consigli utili per i nuovi saldi estivi

Aumenta la voglia di fare acquisti. In questo periodo dell’anno, infatti, è possibile trovare tantissime offerte convenienti per dei capi d’abbigliamento davvero belli e particolari, che magari sono stati già adocchiati a prezzo pieno e che ora possono essere nostri

© Rec News -

del

Consigli utili per i nuovi saldi estivi | Rec News dir. Zaira Bartucca

I saldi estivi sono ormai cominciati in tutte le regioni e proprio per questo motivo, è sicuramente aumentata la voglia di fare acquisti. In questo periodo dell’anno infatti, è possibile trovare tantissime offerte convenienti per dei capi d’abbigliamento davvero belli e particolari, capi che magari sono stati già adocchiati a prezzo pieno e che ora, finalmente, possono essere nostri. Anche gli uomini durante i saldi ne approfittano per trovare delle belle occasioni, senza però dimenticare mai la classe e l’eleganza che è davvero fondamentale per ogni look.

I saldi uomo Boggi Milano sono davvero fantastici e fino al 50%, nella pagina dello shop online del brand appena citato infatti, si possono trovare davvero delle belle occasioni, partendo dalle classiche camicie con diverse fantasie o tessuti, passando per i pantaloncini e i bermuda, fino ad arrivare ovviamente, ai costumi per l’estate. Tra le varie proposte più allettanti, ci sono senza dubbio anche gli abiti interi, che sono di un’eleganza particolare ed unica nel suo genere. Ideali per eventi di gala o qualche cerimonia, magari d’inverno.

Per le giornate un po’ più pesanti ma comunque estive, ci sono anche i maglioncini a girocollo in lino e cashmere, proprio per essere raffinati ma con semplicità. Quest’ultimo capo inoltre, può essere portato comodamente con se in vita oppure anche sulle spalle per completare il look estivo e per avere a portata di mano la soluzione alla frescura delle serate estive. Ovviamente ci sono i costumi che non possono mai mancare tra gli acquisti relativi ai saldi estivi, ce ne sono di diverse tipologie, a tinta unita ma anche con delle stampe particolari per dare quel tocco di estrosità e colore in più. Basta semplicemente scegliere in base al proprio gusto per fare la differenza quindi.

Altro pezzo intramontabile, è la camicia denim, magari anche con tonalità scure, con il collo Bowling e ovviamente, una vestibilità regolare. Si tratta di un capo d’abbigliamento che va bene su tutto ed in qualsiasi contesto. Con questa infatti, si potranno fare degli abbinamenti sia più eleganti che casual e soprattutto, per essere sempre alla moda. Si tratta di un capo molto fresco e apprezzato da uomini di tutte le età, proprio in virtù del fatto che essendo di ottima qualità, grazie allo stile ricercato del brand milanese, offre un’ottima vestibilità. Con una camicia di jeans dunque, è davvero difficile sbagliare.

Continua a leggere

GUSTO

“Ti Amo Italia 2021”, i luoghi vincitori del contest di Nutella

Per la prima volta sono stati i consumatori a scegliere gli scorci del cuore che compariranno sugli iconici vasetti. Oltre due milioni di voti per la competizione online

© Rec News -

del

"Ti Amo Italia 2021", i luoghi vincitori del contest di Nutella | Rec News dir. Zaira Bartucca
Comunicato stampa

L’Italia torna ad essere protagonista dell’edizione limitata di Nutella “Ti Amo Italia” prevista per l’autunno, con una grande novità: per la prima volta sono stati i consumatori ad ispirare e decretare i luoghi raffigurati sugli iconici vasetti di questa seconda edizione, attraverso una competizione online che ha raccolto 2.143.217 voti da parte del pubblico. A salire sul podio sono stati i luoghi del cuore degli italiani, che hanno votato facendo prevalere gli scorci con cui sentono un legame particolare, ricchi di ricordi ed emozioni, anche a discapito delle più grandi e rinomate città metropolitane, sottolineando ancora una volta il significato di questa iniziativa: celebrare il legame e la meraviglia del nostro Paese in ogni suo scorcio, dal più noto al più nascosto e non per questo meno straordinario.

L’appello che Nutella ha avviato sui social network ha infatti visto la straordinaria partecipazione degli utenti che hanno dato vita a una sfida entusiasmante candidando oltre 1600 meraviglie che, grazie alla loro varietà, hanno rappresentato quanto la nostra terra possa essere fonte di ispirazione: dai mari cristallini, alle rigogliose colline, passando dai monti e laghi fino ad arrivare alle città. Tra le oltre 1600 candidature iniziali, a sfidarsi nel duello finale sono state 84 location suggestive della nostra penisola, selezionate in collaborazione con ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo), con l’obiettivo di creare sempre più consapevolezza sulla meraviglia dei luoghi che ci circondano.

I partecipanti, attraverso i loro voti, hanno scelto le immagini vincitrici rappresentative di ogni regione d’Italia e che saranno raffigurate sui 42 vasetti della prima edizione limitata ispirata dai consumatori, in arrivo nei punti vendita a partire dal prossimo ottobre.

Continua a leggere

MADE IN ITALY

Vogliono sostituire la plastica, ecco cosa si è inventata una startup italiana

Un nuovo prodotto da cucina e da pasticceria potrebbe sostituire gli oggetti di plastica provenienti dalla Cina, per giunta “a prezzi molto più concorrenziali”. È l’idea che da qualche mese sta portando avanti Nicola Dell’Erba, titolare della ditta “Petra” di Bronte

© Rec News -

del

Vogliono sostituire la plastica, ecco cosa si è inventata una startup italiana | Rec News dir. Zaira Bartucca
Comunicato stampa

Un nuovo prodotto da cucina e da pasticceria “altamente ecologico” potrebbe sostituire gli oggetti di plastica provenienti dalla Cina, per giunta “a prezzi molto più concorrenziali”. È l’idea che da qualche mese sta portando avanti Nicola Dell’Erba, titolare della ditta “Petra” di Bronte (Catania), una decina di dipendenti ai piedi dell’Etna, specializzata nell’arte, nell’innovazione e nel design attraverso la lavorazione di qualsiasi tipo di pietra, dal marmo al basalto lavico.

“Dallo scorso dicembre – dice Dell’Erba – realizziamo oggetti di uso comune che sostituiscono le materie plastiche. Ci stiamo specializzando negli utensili usati quotidianamente in cucina e in pasticceria”. Quali? In primo luogo lo “spalmino” interamente in pietra, creato in vari colori e personalizzabile (il resto è top secret “per evitare – puntualizza Dell’Erba – che ci rubino l’idea”): “Serve a distribuire la crema nei panettoni, nelle colombe e sulle fette di pane, ma anche per raccoglierla dai contenitori”.

Il progetto si chiama “plaka”, dalla parola greca “piastra”, da cui deriva il nome del più antico quartiere di Atene. L’iniziativa ha incuriosito diverse aziende locali – anche grosse – impegnate nella lavorazione della crema al pistacchio (specialità brontese per antonomasia; ma anche alla fragola, alla nocciola, al cioccolato, all’arancia, eccetera), specie nella farcitura di panettoni e di colombe, e in pochi mesi stanno piovendo le richieste. “In poche parole”, spiega Nicola, “ricicliamo gli scarti della pietra che provengono dall’industria marmifera e facciamo dei piccoli manufatti utilissimi a determinati scopi: a cominciare dall’industria agroalimentare, in quanto possono entrare a contatto con gli alimenti.”

Continua a leggere

FOOD & WINE

Pasqua, l’origine delle uova di cioccolato

La tradizione che ha radici lontane. La religione, i simboli e…Luigi XIV. Il sovrano aveva un’abitudine che avrebbe fatto scuola per secoli

© Rec News -

del

Pasqua, ecco spiegata l'origine delle uova di cioccolato | RN dir Zaira Bartucca

Duecentotrenta milioni di euro. Quindici milioni di uova di cioccolato. Sono i numeri del mercato italiano del simbolo del dolce della Pasqua, di cui il nostro paese è il consumatore più entusiasta del mondo. Ma l’uovo è, da sempre, sinonimo di vita, fertilità e purezza. La tradizione cristiana, poi, lo associa alla Resurrezione di Gesù. Così l’usanza di scambiarsi delle uova è antecedente alla diffusione del cioccolato in Europa: risale al Medioevo e iniziò, probabilmente, in Germania.

Passeranno diversi secoli prima della nascita dell’uovo di cioccolato: una delle tesi più accreditate fa risalire questa invenzione ai primi del ‘700, dandone il merito al re di Francia Luigi XIV. E’ noto che il Re Sole fosse un appassionato di cioccolato: fu lui a concedere al pioniere della cioccolateria francese David Chaillou l’esclusiva della vendita a Parigi. Ma il sovrano aveva anche l’abitudine di regalare uova rivestite d’oro a nobili e cortigiani: da questo spunto sarebbe nata l’idea di regalare uova dorate realizzate su una base di cioccolato.

Secondo lo storico Mario Marsero anche l’Italia e Torino in particolare, avrebbero un ruolo nell’affermazione di questa specialità: risale infatti al 1920 il brevetto depositato dalla Casa Sartorio di Torino, che inventò un sistema per modellare le forme vuote producendo così uova cave (più leggere), in cui inserire anche delle sorprese. Pratica che si diffuse dal 1925, iniziando ad affermare la grande moda, tuttora in ottima salute, delle uova di Pasqua (di Vivi di gusto).

Continua a leggere

Ora di tendenza

Rec News dir. Zaira Bartucca

Copyright © 2022 Rec News - Lontani dal Mainstream. Direttore Zaira Bartucca P.IVA 03645570791 - Vietata la riproduzione anche parziale

error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione