Periodico di Inchieste

Nuove indagini della Procura di Lecco sul caso Gilardi, cinque indagati


Sono accusati di circonvenzione di incapace. Sotto la lente degli inquirenti sono finite anche le presunte donazioni di cui hanno beneficiato diversi soggetti ed enti, compresi il badante Brahim e il comune di Airuno



Stando a quanto riportato da Il Giorno, sono cinque le persone indagate per circonvenzione di incapace nell’ambito di un nuovo filone di inchiesta della Procura di Lecco che riguarda Carlo Gilardi, il professore di Airuno balzato agli onori della cronaca per una vicenda che fino a questo momento presentava contorni ambigui. Il 90enne – molto amato in paese ma nello stesso tempo preda di quanti hanno interferito o miravano a interferire col suo ampio patrimonio – è ospitato in una struttura protetta (dunque non necessariamente in una Rsa) in attesa di fare ritorno a casa “il prima possibile”. Questo ci aveva anticipato la tutrice Elena Barra nella prima intervista rilasciata dopo il servizio delle Iene a Rec News.


L’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Andrea Figoni, però, ora si allarga, e va a toccare anche il lavoro delle precedenti amministratrici di sostegno e le presunte donazioni di cui hanno beneficiato diversi soggetti, tra cui il badante ora lincenziato Brahim e il Comune di Airuno nella presente e nella passata amministrazione. Proprio ieri, Rec News ha pubblicato un’esclusiva su un esproprio del 2013 ai danni del signor Gilardi, che nel tempo si è dovuto privare di diverse terre poi finite nelle mani dell’ente. Molte non erano state neppure utilizzate per la destinazione d’uso dichiarata, ovvero “erano rimaste abbandonate”, riporta oggi la stampa locale. L’uomo, dice ora la Procura, “da almeno un lustro” elargiva benefici che in realtà potevano essere il frutto di un raggiro e del tentativo di approfittarsi del buon cuore dell’anziano professore.



Il Tribunale di Lecco – è quanto si apprende questa mattina – sta dunque agendo a tutela del signor Gilardi, per proteggerlo da possibili interferenze che potrebbero causargli ulteriori danni personali ed economici. Farà, tuttavia, ritorno il prima possibile presso la sua dimora: questo ha promesso l’amministratrice di sostegno Elena Barra, che ha affermato di stare costruendo per l’anziano “un progetto di libertà” che gli consentirà di vivere in tranquillità e di essere tutelato dall’azione di malintenzionati. La legale ieri dalle colonne della Provincia di Lecco ha parlato inoltre dei “messaggi di minaccia” che starebbe ricevendo “da parte di chi ha sposato la tesi delle Iene”, interamente basata sulla versione dei fatti di Brahim che è indagato per circonvenzione di incapace.


«Tante persone – ha detto l’avvocato – stanno ora mandando a me i messaggi che non sono riusciti ad inviare a Gilardi. Il professore, da oltre un anno, non aveva più nemmeno il telefono. A tutte queste persone sto rispondendo, secondo le sue indicazioni. Inoltre, il professore ha voluto inviare un audio-messaggio al sindaco per rassicurarlo sulle sue condizioni».


Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.