Green Pass, l’ira di Ira: “Basta discriminazioni, a rischio migliaia di posti di lavoro e la sopravvivenza delle imprese”


Il presidente dell’Associazione Parchi Permanenti Italiani parla di “profonda sorpresa e rammarico” per le imposizioni promosse dal governo Draghi che stanno per incidere pesantemente sulla categoria


Foto di Denys Shevchenko (Rec News)

Sul Green Pass non usa mezzi termini Giuseppe Ira. Il presidente dell’Associazione Parchi Permanenti Italiani parla di “profonda sorpresa e rammarico” per le imposizioni promosse dal governo Draghi che stanno per incidere pesantemente sulla categoria. “Dopo l’annuncio del governo sul green pass – avverte Ira – la maggior parte dei parchi divertimento sta già ricevendo disdette e richieste di risarcimento da parte dei clienti che avevano acquistato biglietti e abbonamenti per date successive al 5 agosto”. Di più: “Lo Stato – ammette l’interessato – rischia di discriminare il 50% dei cittadini”. Del resto “la discriminazione del governo nei nostri confronti – chiosa Ira – è diventata inaccettabile: le istituzioni devono rendersi conto che sono in gioco migliaia di posti di lavoro e la sopravvivenza stessa di molte imprese”.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.