Il ministro dell’Istruzione russo Kravtsov: “Didattica in presenza insostituibile”


Il colloquio con il presidente Vladimir Putin per discutere delle iniziative messe in campo. Annunciata l’apertura di migliaia di scuole e di asili



“Il 2020 non è stato un anno semplice per il nostro sistema educativo, ma siamo riusciti ad affrontare le nostre sfide principali. Per quanto riguarda l’apprendimento a distanza o l’istruzione domiciliare, è stata una misura forzata che abbiamo dovuto prendere l’anno scorso per proteggere la salute dei nostri insegnanti e studenti in mezzo alla pandemia. Questo è il motivo per cui le nostre scuole hanno introdotto l’apprendimento remoto. Ma non sostituirà mai l’apprendimento tradizionale. Le nostre scuole hanno riaperto il primo settembre e tornano all’apprendimento a distanza in modo mirato solo quando questo è assolutamente necessario”.


Putin e Kravtsov nel corso di un colloquio nel corso di cui si è discusso di istruzione e della costruzione di nuove scuole in Russia | Rec News direttore Zaira Bartucca

“Per quanto riguarda i nostri obiettivi per il 2024, il nostro primo obiettivo è costruire nuovi istituti scolastici. L’anno scorso abbiamo costruito 828 asili per 122.000 bambini e quest’anno ne costruiremo altri 767. L’anno scorso abbiamo costruito 277 scuole per 169.000 studenti. Quest’anno lanceremo un progetto di quattro anni per costruire 1.910 scuole per 1,2 milioni di studenti. È importante che abbiamo coordinato l’assegnazione di ulteriori 300 miliardi di rubli con VEB e Sberbank, il che significa che saremo in grado di costruire altre 500 scuole”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Istruzione russo Sergei Kravtsov nel corso di un colloquio con il presidente Vladimir Putin che si è tenuto ieri.



Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 57 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.