Il “milioncino” del monsignore

Già al centro di uno scandalo per la dichiarata omosessualità, il presbitero letterato torna a far parlare di sè. Le riunioni con il mondo dell’imprenditoria e della politica e la fondazione “filantropica” che faceva incetta di utili
 
ROMA – Passato agli onori della cronaca per la dichiarata omosessualità, ora Tommaso Stenico potrebbe rimanerci per quella che sembra a tutti gli effetti una truffa ai danni di piccoli e medi imprenditori compiuta (stando ad alcune testimonianze) tramite Il Buon Samaritano, che fa capo al Vaticano e allo Ior. Sono decine quelli che si considerano “raggirati”, e che hanno documentato quanto avveniva alle spalle della Santa Sede.
 

 

Erano convinti di fare investimenti nel quadro delle attività promosse dalla fondazione (attiva dal 2004 nell’ambito di non meglio specificate iniziative per i malati di HIV in Africa) ma, dopo aver aderito con quote sostanziose – per alcuni centinaia di migliaia di euro – si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano.

Non che Stenico non mantenesse un piglio imprenditoriale che lasciava ben sperare. Voleva contribuire alla fondazione di un network di comunicazione di stampo globalista: tv, riprese di eventi, “i corsi per seminaristi” a cui teneva tanto. Per giungere all’obiettivo aveva messo in pratica un vero e proprio vertice di coordinamento costituito da lui, il segretario di partito Armando Wood e l’armatore Vincenzo De Sena (ne abbiamo già scritto qui).

 

Non accettava, come testimonia un file audio, rallentamenti.

“Aprite la sede amministrativa in Croazia, non so, inventatevi qualcosa”, perché la posta in gioco non era bassa. “Hai visto come hanno diviso qua: prima 5, poi 15, poi 20” e una parte, a giudicare dalla registrazione, doveva essere sua: “E un milioncino è mio“. Sette quelli che nella mattinata di Pasqua erano stati messi sul piatto della trattativa, ma tutto poteva espandersi, crescere a dismisura. È uno degli imprenditori presenti a richiamare quella cristianità che, nello studio dell’ex prelato vicinissimo a San Pietro (Stenico è stato allontanato dall’importante incarico della Curia Romana ufficialmente per continuare le sue attività da studioso) sembra ormai dimenticata. “Là forse vedi un po’ di cristianità”, è il commento ironico che fa al religioso. “Leggi quando sentono che alle spalle c’è la Chiesa”, dice invece Stenico al gruppo che era accorso da lui per quelle che sembravano le battute finali dell’operazione. “Gli ho detto che c’è di mezzo un monsignore – è quanto dice invece Wood – ed è cambiato tutto. Ha chiamato il dottore, ha detto che puoi procedere”. “Ah, quindi non è la potenza della Chiesa?”, è la risposta di Stenico. Presto la terza parte.


Annunci

Tags:

Commenta

error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.