Il sindaco sceriffo di San Bassano. Gli anziani non si presentano per il vaccino, lui li rastrella casa per casa (con audio-intervista)


Una storia che sta raccogliendo plausi da un lato e aspre critiche dall’altro quella del sindaco di San Bassano, piccolo Comune del Cremonese



Intervista di Zaira Bartucca – 22/03/2021

Una storia che sta raccogliendo plausi da un lato e aspre critiche dall’altro quella del sindaco di San Bassano, piccolo Comune del Cremonese. Per farla breve: alle somministrazioni del vaccino non si è presentato nessuno “a causa delle falle nelle prenotazioni”, sostiene il mainstream, e il primo cittadino – Giuseppe Papa, titolare di una ditta di gelati – ha pensato bene di effettuare un rastrellamento casa per casa. La spedizione con tanto di pulmino ha riguardato gli anziani (ultra-ottantenni anche soli che presumibilmente non hanno reali possibilità di effettuare un vero consenso informato) e una parte del personale scolastico.


Papa li ha rintracciati tramite l’anagrafe comunale, non è chiaro con quali autorizzazioni, visto che la somministrazione del vaccino secondo il protocollo ministeriale nazionale deve avvenire in via esclusiva dopo la chiamata della Asl di competenza, attraverso un appuntamento e – successivamente – con la persona che si reca sul posto o viene accompagnata. Ma le maglie, a partire dal coinvolgimento dei medici di famiglia e delle USCA – le Unità speciali di continuità assistenziale – si stanno volutamente allargando, proprio mentre Forza Italia schiera un disegno di legge sull’obbligatorietà vaccinale.



Il sindaco di San Bassano aveva il permesso di accedere all’anagrafe dei suoi concittadini per la somministrazione di una terapia genica sperimentale che rimane volontaria e assoggettata a prescrizioni mediche solo perché “c’erano le fiale Pfizer aperte”? Aveva il permesso di raggiungere gli anziani casa per casa assieme a personale medico, come se si trattasse di un TSO? “Ho dato loro un’ora di tempo per vestirsi e li ho accompagnati. (…) siamo partiti io col mio vicesindaco e con i nostri vecchi, carozzelle e non, anche se non c’erano i familiari. Poche chiacchiere“, ha detto Papa a Repubblica. E se familiari, anziani e personale scolastico non fossero stati d’accordo con l’accesso ai propri dati personali e men che meno con la vaccinazione, che sarebbe successo? La risposta sembra si legga tra le righe: prima le fiale aperte che non vanno buttate, solo dopo l’autodeterminazione personale.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


4.9 62 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Georges Cazzoli
Georges Cazzoli
6 mesi fa

Sindaco decisamente esaltato direi…

error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.