Strage di anziani vaccinati in una Rsa


E’ successo a Lagartera, in Spagna. Le vittime, che avevano patologie precedenti, sono state sottoposte al preparato lo scorso 13 gennaio



Un’altra storia di decessi sospetti arriva dalla Spagna. Questa volta riguarda gli anziani di una Rsa che circa tre settimane fa – stando a quanto riporta il quotidiano La Vanguardia – si erano sottoposti alla prima dose della vaccinazione anti-covid. “Il 13 gennaio, tutti i residenti, compreso il personale della casa di cura, sono stati vaccinati con la prima dose del vaccino Pfizer, e dopo sei giorni i primi sintomi hanno cominciato a comparire in dieci residenti”, hanno spiegato dalla residenza sanitaria interessata.


Dopo la somministrazione, è inoltre iniziato il congedo per malattia degli operatori che sono stati trasfusi con la sostanza sperimentale: “è stato confermato – riporta ancora La Vanguardia – che quasi tutti i casi sono dovuti al covid-19″. A quel punto gli anziani sono stati sottoposti a tampone. Il 25 gennaio sono stati resi noti i risultati, dunque la scoperta: “tutti i residenti erano positivi tranne uno”, nonostante gli stessi fossero stati preventivamente isolati e la struttura avesse seguito con scrupolo tutti i protocolli. Il vaccino e l’isolamento, dunque, non solo non hanno protetto gli anziani dal virus, ma li hanno esposti a un decesso evitabile.



Iscriviti alla nostra Newsletter!


4.8 5 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.