A chi giova il limbo Alitalia?

Il governo riapre la questua alla compagnia di bandiera. I prestiti sono iniziati nel 2008 e potrebbero continuare. Intanto i foraggiamenti hanno raggiunto cifre a nove zeri

Il governo riapre nuovamente la questua ad Alitalia. I prestiti dei vecchi esecutivi alla compagnia di bandiera sono iniziati nel 2008 e potrebbero continuare. Alitalia ha, così, ottenuto foraggiamenti che raggiungono cifre a nove zeri. La domanda è: in che modo Alitalia ha restituito o restituirà il denaro pubblico ottenuto? Nel 2014 si era tentato di risolvere la questione con gli arabi di Etihad, che prima del divorzio del 2017 e dell’insediamento dell’amministrazione straordinaria deteneva il 49 per cento delle quote. Dall’intervento economico promosso da Gentiloni e Delrio, è scesa però la nebbia più totale sulle reali vicende della compagnia che un tempo era nazionale e che molti auspicano lo diventi ancora.


Agli italiani, in realtà, importa poco delle vicende interne all’azienda. Certo che più in apprensione sono i dipendenti iper-protetti (e in diversi casi privilegiati) dall’azione sindacale. A tanti interessa capire che fine ha fatto il denaro che è volato in direzione Alitalia: ha fatto ritorno o no? Esistono ancora rapporti di debito/credito con lo Stato? Al nuovo governo spetterebbe chiarire per una buona volta la questione, perché questo suggerisce il superamento delle vecchie politiche in favore delle nuove. Lo Stato, inoltre, dovrebbe porsi come un reale solutore del problema. Se Alitalia ha usufruito di un prestito che non è in grado di restituire, è lecito che si metta mano alle quote in attivo, perché subentra l’obbligo di risarcire il maltolto.


In parole semplici, il governo ha il diritto di dichiarare il ritiro delle azioni della società in percentuale. Un modo per evitare la bancarotta, è quello di mettere come garanzia azioni e beni, ipotecandoli. La misura permetterebbe al governo di ottenere le dovute garanzie (mettendo fine a ricatti aziendali e sindacali), e di reclamare la proprietà nel caso di aspetti insoluti. Nessun problema per i livelli occupazionali, che sarebbero preservati. Dal punto di vista strettamente aziendale, è inutile dare linfa a un’attività che dimostra di non saper tenere il passo con la concorrenza. Relazioni e partnership (ma non svendite, come è accaduto con gli arabi), diventano allora essenziali.


Tags: ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.