In cosa consiste il Patto per l’inclusione

Il Patto per il Lavoro non è l’unica misura prevista dal Reddito di cittadinanza. Questo è, infatti, pensato per gli individui o i nuclei familiari che abbiano determinate caratteristiche, analizzate in base a criteri anagrafici e di permanenza nello status di disoccupazione. Chi, per esempio, ha più di 26 anni ed è disoccupato da più di due anni e vive dunque un “bisogno complesso”, non stipulerà il Patto per il lavoro ma quello per l’inclusione.



In questo caso, i servizi competenti al contrasto della povertà procedono ad una valutazione del nucleo familiare al fine di avviare il percorso di attivazione sociale e lavorativa coinvolgendo i servizi per l’impiego e gli enti territoriali.


La valutazione è composta da un’analisi preliminare e da un “quadro di analisi”. In questi vengono rilevate le caratteristiche del nucleo familiare per permettere l’avvio di un percorso di fuoriuscita dalla povertà e dalla precarietà.



Tags:

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.