Legge di Bilancio, le novità per la Scuola


La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la Legge di bilancio, che per il 2022 prevede uno stanziamento di oltre 900 milioni per il settore dell’Istruzione. Ecco come verranno impiegati



La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la Legge di bilancio, che per il 2022 prevede uno stanziamento di oltre 900 milioni per il settore dell’Istruzione. La legge stanzia 300 milioni per il 2022 (a regime per i prossimi anni) per la “valorizzazione del lavoro dei docenti”, con particolare riferimento alle funzioni in più svolte dagli insegnanti. Altri 400 milioni sono stati stanziati per fare in modo che le scuole continuino ad utilizzare il personale aggiuntivo assunto a settembre per la cosiddetta emergenza sanitaria. La misura riguarda sia i docenti che gli ATA (Ausiliari, Tecnici e Amministrativi). Sono poi previste risorse specifiche ripartite nei vari anni per il Fondo unico per la retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici: 28,23 milioni per il 2022, 45 milioni per il 2023 e 20 milioni a regime dal 2024.


Oltre 40 milioni sono stati stanziati a supporto delle scuole per il dimensionamento scolastico: anche per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024 il numero minimo di 600 studenti che le scuole devono raggiungere per avere un proprio dirigente scolastico e un direttore dei servizi generali e amministrativi, resta abbassato a 500 studenti (300 in isole e comuni montani), così come era accaduto per il 2021/2022. Tre milioni all’anno, a regime, andranno a beneficio delle scuole situate su piccole isole. Un contributo aggiuntivo di 20 milioni di euro nel 2022 va alle scuole dell’infanzia paritarie. Il fondo per il miglioramento dell’offerta formativa delle scuole è incrementato di 89,4 milioni annui a decorrere dal 2022 per il personale docente. 


Sono inoltre previsti 20 milioni, per il 2022, per il supporto psicologico agli studenti, anche “in risposta – fa sapere il Miur – a quanto vissuto durante l’emergenza Covid”. E certo le campagne martellanti e allarmistiche dei media non hanno giovato al benessere dei più giovani. Due milioni vengono stanziati per il 2022 per il contrasto e la prevenzione del cyberbullismo. La legge prevede anche l’introduzione dell’educazione motoria alla scuola primaria che sarà affidata, d’ora in avanti, “a docenti appositamente formati”. Sarà coinvolto il biennio finale e si partirà, nel 2022/2023, con le classi quinte, nel 2023/2024 si proseguirà con le quarte. La legge prevede il potere di ordinanza sugli Esami di Stato, sentite le Commissioni parlamentari, per il Ministro dell’Istruzione, “in ragione dell’emergenza sanitaria”. 


La Legge di bilancio si connette poi direttamente anche con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): è previsto uno stanziamento a regime per le spese di funzionamento delle scuole dell’infanzia e dei nidi che saranno attivati con i fondi del Piano concordato con l’Europa. Infine, il Fondo per l’edilizia scolastica è rifinanziato per un importo di 2 miliardi di euro nell’arco temporale che va dal 2024 al 2036.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.