La preparazione agli esami di Stato? A casa, guardando la tv


Bianchi promette il ritorno tra i banchi ma intanto suggella un accordo con la Rai che mette all’angolo docenti, partecipazione scolastica e diritto all’istruzione (quella vera)



“Ci sarà un lavoro congiunto tra Rai e ministero dedicato agli Esami, per accompagnare la comunità scolastica fino alle prove di giugno“. Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi promette il ritorno a scuola degli studenti, ma intanto suggella un accordo che di fatto mette all’angolo in un colpo solo docenti, partecipazione scolastica e diritto all’istruzione (quella vera). Le premesse – avviate tramite un’apposita programmazione dedicata agli studenti che in questi mesi ha toccato diversi canali Rai, si sono concretizzate nell’accordo formalizzato questa mattina, quando il titolare del Miur ha incontrato l’Ad della Rai Fabrizio Salini, “con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la collaborazione fra il Ministero e la televisione pubblica”.


Al centro c’è stata – come prevedibile – la didattica digitale integrata (DDI anziché DAD, didattica a distanza), che ha cambiato nome ma è pur sempre fatta di collegamenti via Skype e, come annunciato, schermi televisivi. Niente coinvolgimento, socialità, lavoro di gruppo, confronto aperto. Questi aspetti non sembrano essere – per il momento – nell’agenda del ministro dell’Istruzione. Lo è “dare maggiore visibilità con un racconto dedicato agli Istituti tecnici e professionali e al loro ruolo-chiave nel rilancio economico del Paese”. Puntate promozionali, insomma, e il cinema e il tubo catodico che mirano a sostituire le ore di apprendimento e di studio frontali: all’incontro era presente – tra gli altri – anche il direttore di Rai Fiction.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.