Periodico di Inchieste

Lavoro, Trump firma ordine esecutivo per dare priorità agli americani


La misura volta a contrastare la fuga dei cervelli e per mettere fine alla concorrenza sleale causata dalla manodopera straniera a basso costo



Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ieri ha firmato un ordine esecutivo per “proteggere i posti di lavoro degli americani dal lavoro straniero”. Lo rende noto lo staff della Casa Bianca. La misura, si legge in una nota, servirà ad “evitare che gli americani emigrino a causa dei lavoratori stranieri, attratti dal guadagno in dollari”. Proprio come accade in Italia con l’euro a causa della concorrenza sleale promossa dall’Unione europea e dai vari governi, in particolare quello Conte. Quest’ultimo, tramite l’azione del ministro Bellanova, ha addirittura promosso la regolarizzazione dei migranti irregolari tramite l’inserimento nel settore agricolo, dunque creando un ingiusto vantaggio e una disparità di trattamento rispetto agli italiani.


Il nuovo ordine esecutivo serve a combatte l’abuso di visti H-1B, che secondo l’amministrazione Trump troppo spesso sono stati sfruttati per sostituire lavoratori qualificati degli Stati Uniti con manodopera estera a basso costo. Il Presidente degli Stati Uniti ha dunque chiesto che “per i lucrosi contratti federali venga data priorità agli americani”. La decisione è arrivata dopo la notizia che la Tennessee Valley Authority (TVA) ha reso noto di voler esternalizzare il 20 per cento della sua tecnologia per imprese con sede in Paesi stranieri. Un’azione che avrebbe messo in crisi più di 200 posti di lavoro di americani. Mentre in Italia se ne perdono a decine di migliaia senza far nulla e anzi con la benedizione del governo, Trump è corso a mettere una toppa per tutelare i 200 americani a rischio.


L’amministrazione in carica ha inoltre fatto sapere che particolare attenzione verrà riservata ai livelli occupazionali in tempi instabili come quelli attuali, per “tutelare lavoratori, famiglie e comunità”. Nel corso della firma dell’ordine esecutivo, il Ceo di TVA Jeff Lyash ha espresso una “forte volontà di invertire la rotta” sul piano dell’outsourcing a seguito della misura. Il vicepresidente Mike Pence in conclusione dei lavori ha detto infine che “L’impegno del Presidente è quello di porre fine all’abuso dei nostri lavoratori una volta per tutte.”


Iscriviti alla nostra Newsletter!


4 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.