Periodico di Inchieste

Un team di medici diffidò Burioni, Lopalco, Pregliasco e altri per “diffusione di notizie false sui vaccini”


Succedeva nel 2019. In una relazione di venti pagine i luminari pro-vax del mainstream venivano sconfessati dai colleghi per aver diramato “falsa scienza”



Un team di sette medici diffidò per iscritto Roberto Burioni, Walter (in realtà Gualtiero) Ricciardi, Pierluigi Lopalco, Fabrizio Pregliasco e Alberto Villani per la diffusione di “notizie fuorvianti, infondate ed errate sui vaccini“. Succedeva il 14 gennaio dell’anno scorso. In una relazione di venti pagine (in basso, nel file) contenente 73 tra rimandi alla letteratura scientifica di settore e dichiarazioni pubbliche, i luminari pro-vax del mainstream venivano sconfessati dai colleghi per aver diramato “falsa scienza”.



Alcuni di loro fanno parte del comitato tecnico-scientifico designato da Conte per gestire “l’emergenza coronavirus, altri del Patto per la scienza

E se già destavano preoccupazione i legami tra Bill Gates e il premier Conte (che il fondatore di Microsoft intimo di Epstein ringraziò pubblicamente per il suo sostegno al Global Fund), adesso il documento spolverato da Rec News desta una nuova luce inquietante su alcuni componenti del comitato tecnico-scientifico scelti proprio dal presidente del Consiglio. Non si tratta solo di quella che i sette medici nella lunga relazione definiscono “disinformazione sui vaccini”, ma del potere decisionale che Conte ha affidato all’organismo, che già in tempi di coronavirus è chiamato a prendere decisioni su tamponi, test, cerotti e vaccini.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.