Periodico di Inchieste

Zaira Bartucca: “Mai dette quelle frasi”. A che punto è l’azione legale contro Gayburg


Due denunce, un’istanza di sequestro preventivo/oscuramento e tre memorie presentate alla Procura della Repubblica di Roma per tutelarsi rispetto al sito diffamatorio



La responsabile di Rec News Zaira Bartucca precisa di non aver mai compiuto esternazioni di natura personale, in forma scritta o parlata, in privato o in pubblico, sui medici che si stanno occupando di coronavirus. La pesante illazione è comparsa su un sito di disinformazione rivolto ai gay che i primi risultati investigativi mostrano vicino a piattaforme come Open Democracy e a partiti come Possibile. I rilevamenti sono oggetto di ulteriori verifiche.


Pubblichiamo la lista di 30 farmaci e lo studio medico correlato (Pdf)

Nell’articolo – se così si può definire – l’anonimo autore o più probabilmente autrice, ha inteso colpire il lavoro di cronaca di Rec News, che ha dato conto della conferenza stampa dell’epidemiologo Gennady Onishchenko in cui sono stati presentati ben trenta farmaci che sono in grado di curare il nuovo coronavirus. Contestualmente alla presentazione e alla diffusione del traguardo medico da parte dell’agenzia di stampa Interfacs, il ministero della Salute russo metteva a disposizione la lista di medicinali, accompagnata da uno studio medico (in basso, nel file). Il lavoro, come scritto, è stato inoltre suffragato dai medici cinesi, che parallelamente e in autonomia sono giunti alle medesime conclusioni.



Attaccata la responsabile di Rec News, che non ha neppure scritto l’articolo

Nonostante si trattasse con ogni evidenza di un articolo di cronaca, per giunta scevro da ogni opinione e non firmato né redatto dalla responsabile di Rec News, il sito in questione titolava “Zaira Bartucca dice che la sua Russia avrebbe una cura per il coronavirus, ma tace su alcuni dettagli”. In questa sede, si affermava che la giornalista investigativa “non abbia remore a sostenere che i medici siano tutti dei deficienti, perché lei assicura che i suoi venerati amichetti russi sarebbero in possesso di una cura miracolosa”. In tale paradossale e diffamatorio contesto, Rec News veniva inoltre indicato come un “sito di propaganda filo-russo”.


A che punto è l’azione legale contro il sito di fake news rivolto ai gay

Si tratta dell’ennesimo attacco del sito di fake news vicino a certa politica progressista. In totale il sito ospitato dall’azienda italiana Aruba ha confezionato ben quindici articoli sulla responsabile di Rec News, tutti oggetto di azione penale. Si specifica che in data 30/05/18 Zaira Bartucca ha sporto una prima denuncia/querela per quanto riguarda l’attività bullizzante promossa dal sito su Twitter tramite account fake correlati, una seconda l’otto giugno del 2018. Il 28/02/2019 presso la Procura della Repubblica di Roma veniva inoltrata istanza di sequestro preventivo/oscuramento del sito di disinformazione bloccato persino da Google. Alla Procura in oggetto e alla Polizia postale oltre ai suddetti dispositivi sono inoltre state consegnate tre memorie, l’ultima delle quali – stando a quanto comunicato dal legale difensore – datata 02/03/2020. La responsabile di Rec News è difesa dall’avvocato del Foro di Roma Tabano, mentre l’azione legale è condotta dalla PM dott.ssa Giammaria.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.