Seguici

© Rec News -

del

La responsabile di Rec News Zaira Bartucca precisa di non aver mai compiuto esternazioni di natura personale, in forma scritta o parlata, in privato o in pubblico, sui medici che si stanno occupando di coronavirus. La pesante illazione è comparsa su un sito di disinformazione rivolto ai gay che i primi risultati investigativi mostrano vicino a piattaforme come Open Democracy e a partiti come Possibile. I rilevamenti sono oggetto di ulteriori verifiche.

Pubblichiamo la lista di 30 farmaci e lo studio medico correlato (Pdf)

Nell’articolo – se così si può definire – l’anonimo autore o più probabilmente autrice, ha inteso colpire il lavoro di cronaca di Rec News, che ha dato conto della conferenza stampa dell’epidemiologo Gennady Onishchenko in cui sono stati presentati ben trenta farmaci che sono in grado di curare il nuovo coronavirus. Contestualmente alla presentazione e alla diffusione del traguardo medico da parte dell’agenzia di stampa Interfacs, il ministero della Salute russo metteva a disposizione la lista di medicinali, accompagnata da uno studio medico (in basso, nel file). Il lavoro, come scritto, è stato inoltre suffragato dai medici cinesi, che parallelamente e in autonomia sono giunti alle medesime conclusioni.

Attaccata la responsabile di Rec News, che non ha neppure scritto l’articolo

Nonostante si trattasse con ogni evidenza di un articolo di cronaca, per giunta scevro da ogni opinione e non firmato né redatto dalla responsabile di Rec News, il sito in questione titolava “Zaira Bartucca dice che la sua Russia avrebbe una cura per il coronavirus, ma tace su alcuni dettagli”. In questa sede, si affermava che la giornalista investigativa “non abbia remore a sostenere che i medici siano tutti dei deficienti, perché lei assicura che i suoi venerati amichetti russi sarebbero in possesso di una cura miracolosa”. In tale paradossale e diffamatorio contesto, Rec News veniva inoltre indicato come un “sito di propaganda filo-russo”.

A che punto è l’azione legale contro il sito di fake news rivolto ai gay

Si tratta dell’ennesimo attacco del sito di fake news vicino a certa politica progressista. In totale il sito ospitato dall’azienda italiana Aruba ha confezionato ben quindici articoli sulla responsabile di Rec News, tutti oggetto di azione penale. Si specifica che in data 30/05/18 Zaira Bartucca ha sporto una prima denuncia/querela per quanto riguarda l’attività bullizzante promossa dal sito su Twitter tramite account fake correlati, una seconda l’otto giugno del 2018. Il 28/02/2019 presso la Procura della Repubblica di Roma veniva inoltrata istanza di sequestro preventivo/oscuramento del sito di disinformazione bloccato persino da Google. Alla Procura in oggetto e alla Polizia postale sono inoltre state consegnate tre memorie, l’ultima delle quali – stando a quanto comunicato dal legale difensore – datata 02/03/2020.

ATTUALITA'

Natale, così la crisi modifica le abitudini degli italiani

Meno regali e più attenzione alle spese vive, nel tentativo di far fronte ai rincari e agli aumenti in bolletta

© Rec News -

del

La crisi impedirà un buon Natale a decine di migliaia di famiglie | Rec News dir. Zaira Bartucca

In un contesto di incertezza e volatilità, diversi indicatori prevedono una frenata nei consumi degli Italiani. Per le festività 2022, in particolare, si faranno più prudenti. I cosiddetti “consumatori” – alle ancora prese con l’aumento dei costi dell’energia e dell’inflazione che ha bruciato i risparmi accumulati negli precedenti – questo Natale saranno costretti a modificare le proprie abitudini di spesa. Secondo un recente report prodotto da KPMG, un italiano su quattro acquisterà regali per meno persone rispetto al 2021 (principalmente la cerchia stretta dei familiari, in particolare i più piccoli). Sempre secondo KPMG, l’acquisto del dono natalizio è sempre più dilatato nel tempo, nel tentativo di approfittare di alcune offerte: il 72% dei cittadini ha iniziato a fare acquisti in previsione di Natale già tra ottobre e novembre, mentre solo il 9% acquisterà i regali comodamente a dicembre.

Continua a leggere

ATTUALITA'

Bollette salate, l’Antitrust avvia le istruttorie contro le compagnie energetiche

Alcune delle compagnie non avrebbero informato adeguatamente la clientela delle modifiche di prezzo delle forniture di energia elettrica e di gas naturale. L’Antitrust provvederà ora a verificare se siano state attuate condotte non rispettose dei diritti dei consumatori.

© Rec News -

del

Bollette salate, l'Antitrust avvia le istruttorie contro le compagnie energetiche | Rec News dir. Zaira Bartucca

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ha avviato quattro procedimenti istruttori e quattro procedimenti cautelari nei confronti di Iren, Iberdrola, E.ON e Dolomiti, fornitori di energia elettrica e gas naturale sul mercato libero. Toccate anche altre società, cui sono state inviate richieste di informazioni. Si tratta di Acea Energia, AGSM ENERGIA, Alleanza Luce & Gas, Alperia, AMGAS, ARGOS, Audax Energia, Axpo Italia, A2A Energia, Bluenergy Group, Duferco Energia, Edison Energia, Enegan, Enel Energia, Engie Italia, Eni Plenitude, Enne Energia, Estra Energie, Hera Comm, Illumia, Optima Italia, Repower Italia, Sinergas, Sorgenia, Wekiwi.

Alcune delle compagnie non avrebbero informato adeguatamente la clientela delle modifiche di prezzo delle forniture di energia elettrica e di gas naturale. L’Antitrust provvederà ora a verificare se siano state attuate condotte non rispettose dei diritti dei consumatori.

Rec News dir. Zaira Bartucca – recnews.it

Continua a leggere

ATTUALITA'

Italia rieletta nel Consiglio delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite

Tra i dodici membri del Radio Regulations Board anche un italiano

© Rec News -

del

Italia rieletta nel Consiglio delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite | Rec News dir. Zaira Bartucca

L’Italia è stata rieletta al Consiglio dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU, International Telecommunication Union) nell’ambito della Conferenza Plenipotenziaria di Bucarest. La rielezione conferma il ruolo attivo del governo italiano nell’ITU, l’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione con sede a Ginevra. Tra i dodici membri del Radio Regulations Board – il comitato tecnico per le radiofrequenze – è stato inoltre eletto l’italiano Mauro Di Crescenzo.

Rec News dir. Zaira Bartucca – recnews.it

Continua a leggere

Ora di tendenza

© 2018-2022 Rec News - Lontani dal Mainstream. Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione (ROC) n. 31911. Copyright WEB121116. Direttore Zaira Bartucca P.IVA 03645570791 - Vietata la riproduzione anche parziale

Accedi ai contenuti extra di Rec News!

X
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione