Arrestata la donna che ha avuto un figlio dall’alunno

E’ accusata di violenza sessuale su minore. Assieme a lei è indagato anche il marito per alterazione di stato

Annunci

PRATO – Si era vantata in paese di aver avuto un figlio che somigliava “al suo piccolo”, il minore di tredici anni cui impartiva lezioni private. Infermiera, il compito le era stato affidato dai genitori del ragazzino che le avevano con fiducia delegato parte dell’istruzione del figlio. Certo senza immaginare che la donna, trentunenne con un ragazzino di qualche anno più piccolo del malcapitato, avrebbe maturato per lui una insana propensione, tanto da vederlo come un oggetto sessuale e ricattarlo tramite messaggi. Gli stessi che hanno allertato gli inquirenti, i quali hanno rilevato l’atteggiamento pericoloso della donna che perseguitava, letteralmente, il giovanissimo.


Annunci

Le vicende sono tristemente note: da quella che oggi gli inquirenti definiscono violenza sessuale su minore, è nato un bambino che il marito ha riconosciuto tramite false dichiarazioni. Questa volta, però, la macchina mediatica messa in piedi non è bastata a mettere in salvo la donna colpevole di pedofilia (il minore all’epoca dei fatti aveva meno di tredici anni, mentre per il codice penale il consenso può partire – ovviamente non i tutti i casi – solo dai quattordici anni, per quanto anche in questa eventualità possa persistere il reato di violenza su minore).


Le manette per l’infermiera sono scattate questa mattina, con la conduzione agli arresti domiciliari. L’ipotesi di reato è sostenuta da una cinquantina di pagine di ordinanza. La donna è difesa dagli avvocati Mattia Alfano e Massimo Nistri. Indagato assieme a lei anche il marito: per lui l’ipotesi di reato è “alterazione di stato” civile del neonato, atto che avrebbe compiuto falsificando i documenti di nascita. Il riconoscimento da parte sua, poi formalmente compiuto, avrebbe infatti nelle intenzioni dei due messo la moglie al riparo dalla Giustizia, cosa che alla fine non si è verificata.


Leggi anche:



Annunci

Commenta

error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.