Sgarbi scopre le carte: vuole il generale (che voleva vaccinare chi passa) al Comune di Roma


La “novità” di cui parla Michetti tarda ad arrivare, anzi tra un pensiero a Bertolaso e una strizzata d’occhio alla Raggi, non ce n’è traccia. Lo stesso vale per il “padre” di Rinascimento, che vuole garantire continuità alla sequela di incarichi cuciti addosso all’alpino della pandemia



Si era auto-proclamato paladino anti-Green Pass, ma poi alla Camera si è astenuto dal votare contro la misura anticostituzionale promossa dal governo Draghi. Si dice a favore della libertà di scelta, ma ora bussa all’indirizzo del generale che lo scorso anno voleva “vaccinare chi passa“. Vittorio Sgarbi tutto e il contrario di tutto. Il piede in due staffe – si direbbe – l’ambiguità come prassi e quel non voler scontentare nessuno (in vista dell’anelato lancio politico) che è alla base delle scelte comunicative di Rinascimento. Si tratti di farina del suo sacco o dei consigli elargiti a piene mani da Gioele Magaldi (“Gran Maestro” del Grande Oriente Democratico) e da altri componenti del Movimento Roosevelt che da tempo hanno cooptato il partito, quel che è certo è che la deriva dei democratici a parole sta invadendo anche la proposta del centrodestra al Comune di Roma. Prova ne sia, come in questo caso, il riciclo dei personaggi cari alla narrativa di sinistra.


La “novità” e la discontinuità di cui parla tanto Michetti tarda dunque ad arrivare, anzi – tra un pensiero a Bertolaso e una strizzata d’occhio alla parte di M5S che fa capo a Virginia Raggi e alle sue idee per Roma divenute punti programmatici – non ce n’è traccia. Lo stesso vale per Sgarbi, interessato a garantire continuità alla sequela di incarichi cuciti addosso al Generale della pandemia. “Ho suggerito di chiedere a Figliuolo, che non è uomo di sinistra, di partecipare, dopo la campagna sanitaria, alla rinascita di Roma. I nomi che abbiamo indicato sono davanti al mondo, gli elettori li vedono. Chi sono gli assessori di Gualtieri?”, sono le dichiarazioni del critico d’arte riportate dall’agenzia Dire.


Una possibile attività di Figliuolo, un militare, interna alla Capitale potrebbe inoltre essere accompagnata alle mani completamente libere in tema di sicurezza e ai “poteri speciali” per il futuro sindaco. Tanto ha chiesto Giorgia Meloni, che questa mattina assieme a Matteo Salvini, Antonio Tajani, Maurizio Lupi, Lorenzo Cesa (vicinissimo a Michetti) e gli stessi Sgarbi e Michetti ha presentato il cosiddetto “Patto per Roma“.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 4 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.