Carabinieri di serie A e di serie B


Tutti gli onori per chi perisce a bordo di un convoglio ONU, neanche una parola per chi muore in circostanze che vanno tenute nascoste



Di Maio, Salvini, Draghi, la Farnesina, i Tg, tutti stanno (giustamente) ricordando Vittorio Iacovacci, il carabiniere ucciso in Congo assieme all’ambasciatore Luca Attanasio. L’Arma dei Carabinieri e l’Italia intera – è il senso di quanto dicono – sono in lutto. Sacrosanto.


Tre giorni fa è morto un altro Carabiniere, questa volta nel silenzio generale. Niente foto reperibili. Nessun politico ha speso parole accorate. La Farnesina non ha inviato note. Non ci sono stati servizi dei Tg.



Si chiamava Giuseppe Maniscalco, aveva 54 anni, una famiglia e una carriera promettente. Era un sottufficiale. Giorni fa si era dovuto sottoporre al vaccino anti-covid. Dopo un dolore al braccio, è deceduto.


Non ci sono Carabinieri di serie A e di serie B, cittadini di serie A e di serie B. Non si ricorda un uomo perché viaggiava su un convoglio ONU e se ne dimentica un altro perché perito per cause che vanno tenute nascoste. Non condanniamo Giuseppe Maniscalco alla damnatio memoriae.

0
Cosa ne pensi?x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 2 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.