Ad Assange il Premio per i paladini della libera informazione

Il fondatore di Wikileaks insignito del GUE/NGL Award for Journalists, Whistleblowers & Defenders of the Right to Information. Il Nobel per la Pace Maguire: “Ridategli la libertà che gli spetta”

Il fondatore di Wikileaks Julian Assange è stato insignito dell’ambito premio GUE/NGL per Giornalisti, whistleblowers e Difensori del diritto a essere informati. Il premio è stato istituito in onore della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, uccisa per la sua attività investigativa. Il premio è stato consegnato in sua vece alla Nobel per la Pace Mairead Maguire. Assange non ha potuto prendere parte alla premiazione perché dopo l’esilio di sette anni presso l’Ambasciata dell’Ecuador (che lo ha richiuso anziché dargli protezione) è confinato presso il carcere di massima sicurezza di Belmarsh.


Maguire, commossa ma combattiva, ha ricordato al Parlamento europeo – dove è avvenuta la premiazione – la mirabile attività di Assange. “E’ un eroe”, ha detto, “non il bersaglio di media e governi che vorrebbero fermarne l’attività”. Maguire, ricordando la situazione di sofferenza cui Assange è stato sottoposto per sette anni e quella attuale anche peggiore, ha sollecitato il Parlamento europeo ad agire. “Non si può – ha concluso – fare finta di nulla di fronte agli abusi perpetrati da alcuni governi. Ridate all’uomo la libertà che gli spetta”.


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.