Seguici

© Rec News -

del

Il Rapporto Spiagge 2022 di Legambiente arriva mentre il passaggio in Parlamento del Decreto Concorrenza, doveva ripristinare il rispetto della Direttiva europea Bolkestein dopo la sentenza del Consiglio di Stato che aveva sancito l’impossibilità di aggirare l’obbligo delle gare e fissato la scadenza delle concessioni nel 2024: dopo anni si è arrivati vicini a una possibile riforma complessiva del sistema.

Continua a leggere dopo le foto

Il compromesso trovato sul Decreto Concorrenza ha portato all’approvazione di un testo che apre le porte al ridisegno complessivo delle regole delle concessioni balneari delegando al governo l’approvazione di decreti, entro 180 giorni dall’approvazione della legge “al fine di assicurare un più razionale e sostenibile utilizzo del demanio marittimo, lacuale e fluviale, favorirne la pubblica fruizione e promuovere, in coerenza con la normativa europea, un maggiore dinamismo concorrenziale nel settore dei servizi e delle attività economiche connessi all’utilizzo delle concessioni per finalità turistico-ricreative e sportive nel rispetto delle politiche di protezione dell’ambiente e del patrimonio culturale”.

Con lo scioglimento delle Camere la scrittura e approvazione del testo sono delegate al prossimo governo, e la riforma è di nuovo a rischio. Il Lazio in termini legislativi è tra le prime Regioni ad aver approvato una norma (8/2015) nella direzione di ristabilire giusto equilibrio per l’accessibilità del litorale, prevedendo che siano liberi almeno il 50% dei metri lineari dell’arenile di competenza per ciascun Comune che è tenuto a stabilire nel proprio PUA, modalità e i criteri per raggiungere la percentuale; veniva eliminata poi la possibilità di rinnovo automatico delle concessioni demaniali marittime mettendo così la normativa in vigore su questa materia in linea con la direttiva Bolkestein.

Nel Lazio 243 km di spiagge, 4.508 concessioni del demanio marittimo, 675 concessioni per stabilimenti balneari e 149 per campeggi e circoli sportivi, complessivamente, la costa sabbiosa occupata da stabilimenti balneari campeggi, circoli sportivi e complessi turistici è del 40,8% dato lievemente sotto la media nazionale ma con diverse situazioni puntuali da affrontare e risolvere, dove troppi sono gli stabilimenti e poche le spiagge libere. Secondo il dossier, oggi si dovrebbe intervenire per far rispettare la Legge in particolare a Roma, Terracina, Sperlonga, Minturno, Felice Circeo, dove i limiti sono ampiamente superati unitamente a Nettuno, dove il 64,3% di spiagge concesse rientra nei parametri normativi scendendo al 41,5% solo grazie all’area militare di Torre Astura.

Troppe concessioni mangiano le spiagge libere, il rapporto di Legambiente | Rec News dir. Zaira Bartucca

“Parlare di spiagge significa parlare di sostenibilità ambientale del Lazio e bisogna accelerare nella direzione della qualità, replicando le esperienze virtuose messe in campo da molti lidi e apprezzate sempre più dai cittadini che cercano bellezza e rispetto dell’ambiente”, dichiara il presidente di Legambiente Lazio Roberto Scacchi, secondo cui è necessario avviare azioni per “garantire a tutti il diritto al mare”, incoraggiando “la cittadinanza attiva che continua a denunciare episodi nei quali il diritto al litorale viene usurpato da file di ombrelloni e sdraio”.

Rec News dir. Zaira Bartucca – recnews.it

elezioni politiche rec news dir. zaira bartucca
Continua a leggere
Commenta per primo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

CALABRIA

Incendi in Aspromonte, il sindaco di Roccaforte del Greco Penna punta il dito contro la Protezione Civile e la Prefettura

La denuncia del primo cittadino del Comune reggino: “La macchina non ha funzionato. L’organizzazione non ha permesso alcuni interventi. Penso al secondo giorno di incendi, quando le fiamme hanno raggiunto il centro abitato”

© Rec News -

del

Incendi in Aspromonte, il sindaco di Roccaforte del Greco Penna punta il dito contro la Protezione Civile e la Prefettura | Rec News dir. Zaira Bartucca

Il sindaco di Roccaforte del Greco Domenico Penna punta il dito contro la Protezione Civile e la Prefettura. “Noi abbiamo assistito ad una macchina che non funziona la protezione civile fa acqua da tutte le parti. Nei momenti acuti di crisi vera e propria noi abbiamo avuto tavoli anche in prefettura. In alcuni momenti non hanno avuto l’autorevolezza. L’organizzazione non ha permesso interventi, diciamo…in momenti particolari, penso al secondo giorno a Roccaforte, dove erano interessati una parte di centro abitato che ci siano con dei ritardi non giustificati per quanto riguarda una copertura aerea in qualche misura….qualche lancio che avrebbe salvato una parte del paese. “. In virgolettato una parte dell’intervista rilasciata a RTV oggi 25 agosto 2021.

Continua a leggere dopo le foto
elezioni politiche rec news dir. zaira bartucca
Continua a leggere

CALABRIA

In Calabria divertimento estivo con il Vertical Summer Tour

Feste in spiaggia, musica, balli di gruppo, sessioni benessere, spettacoli, sport. Tutto libero e gratuito. Ecco dove

© Rec News -

del

In Calabria divertimento estivo con il Vertical Summer Tour | Rec News dir. Zaira Bartucca

Soverato prende il posto di Realmonte tra le località che ospiteranno il Vertical Summer Tour il 17, 18 e 19 agosto. Moltissime attrazioni, talent radiofonici e divertimento tra sport, animazione e musica. Si parte il 17 agosto alle 10 (fino alle 13) presso la spiaggia libera Lungomare Europa, in un contesto più “familiare” e tranquillo, con risveglio muscolare, yoga, acquagym e tante altre attività sul palco centrale come balli di gruppo e giochi con premi messi a disposizione dai partner.

Continua a leggere dopo le foto

Nel pomeriggio (orario 15-19) l’iliad Vertical Village si trasforma in una cittadella dello sport mantenendo comunque attività e attrazioni adatte a tutte le età. Il Maxi – Village proporrà attività dalla mattina alla sera fino al 19 agosto, su una superficie di 1.500 mq sulla spiaggia, con ingresso libero e gratuito. Per tutti, quindi, la possibilità di fare sport, divertirsi, ascoltare musica e vivere tutte le esperienze proposte, in assoluta spensieratezza.

elezioni politiche rec news dir. zaira bartucca
Continua a leggere

DALLE REGIONI

Depurazione e scarichi illegali, i risultati di Goletta Verde

Nel Lazio sei punti in mare e un punto sul Lago di Bolsena, segnalati tra i quelli risultati inquinati o fortemente inquinati da almeno dieci anni

© Rec News -

del

Depurazione e scarichi illegali, i risultati di Goletta Verde | Rec News dir. Zaira Bartucca

Nella conferenza stampa finale di Goletta Verde e Goletta dei Laghi 2021 che si è tenuta ieri nella sede nazionale dell’associazione a Roma, oltre all’analisi complessiva dei risultati della campagna, sono stati segnalati i punti che da almeno 10 anni risultano inquinati o fortemente inquinati. Nel Lazio i punti segnalati: la foce del Marta a Tarquinia (VT), del canale altezza Via Crocetta a Pomezia (RM), del Fosso Grande ad Ardea (RM), dello Zambra a Cerveteri (RM), del Rio Vaccina a Ladispoli (RM) e del Rio Santacroce a Formia (LT). Sul Lago di Bolsena, a Montefiascone (VT) segnalato anche il punto alla foce del canale nei pressi del parco giochi sul lungolago, anche esso tra i punti da almeno 10 anni inquieto o fortemente inquinato.

Continua a leggere dopo le foto

“La mala depurazione e gli scarichi illegali restano il principale nemico del nostro mare e delle acque interne, come raccontano i nostri risultati – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – con questi dati, ci mettiamo a totale disposizione delle amministrazioni locali per risolvere i problemi, senza minimamente volerci sostituire alle autorità competenti ai monitoraggi e senza tantomeno voler dare giudizi complessivi su interi tratti litoranei. Per aggredire al meglio i problemi irrisolti sul litorale e nelle acque interne, bisogna rafforzare e dare gambe alle politiche di tutela e di sviluppo sostenibile legate all’intero sistema idrico: il grande lavoro messo in campo grazie all’Ufficio di Scopo per i Contratti di Fiume, è la novità positiva nella Regione Lazio, alla quale i territori possono fare riferimento e chiediamo a tutte le istituzioni di collaborare al meglio per il successo di questi percorsi”.

“L’insieme di punti da almeno un decennio con risultati preoccupanti dalle analisi di Goletta, indica una forte concentrazione nell’area romana dove incide anche la qualità dell’acqua del Tevere: per andare ad affrontare questo tema, ci rivolgiamo alla Regione perché si concretizzi l’istituzione di un grande Parco Regionale del Tevere, per il quale esiste già la proposta di legge, che possa incidere in maniera straordinariamente positiva nell’intero sistema idrico della Capitale e di tutto il Lazio”

elezioni politiche rec news dir. zaira bartucca
Continua a leggere

Ora di tendenza

© 2018-2022 Rec News - Lontani dal Mainstream. Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione (ROC) n. 31911. Copyright WEB121116. Direttore Zaira Bartucca P.IVA 03645570791 - Vietata la riproduzione anche parziale

Abbonati a Post+ e accedi ai contenuti extra di Rec News

X
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione
0
Dicci cosa ne pensix