Periodico di Inchieste

La “pandemia” ha fruttato ai paperoni più di 500 miliardi di dollari


C’è il cinese che ha fatto ingresso nell’olimpo dei miliardari e chi ha guadagnato con la chiusura dei negozi. E chi, come Bill Gates, anziché vedersi il patrimonio sfrondato dalle “donazioni” lo vede lievitare


“Epidemie” e “pandemie” o presunte tali fruttano grossi affari. Lo ha capito l’Oms, l’organizzazione mondiale della Sanità recentemente sconfessata da Trump che ormai dichiara uno stato di emergenza dietro l’altro. Lo hanno capito i produttori del settore medicale, quelli che si occupano di vaccini e chi intende buttarsi sulle speculazioni finanziarie.


Non fanno eccezione neppure i cosiddetti “paperoni”, gli uomini più ricchi del mondo che nel corso degli ultimi mesi hanno visto lievitare i loro capitali di oltre 565 miliardi di dollari. Lo rende noto Fortune facendo riferimento a un report dell’Institute for Policy Studies.


“Secondo gli autori del report – scrive Fortune – nelle 11 settimane successive al 18 marzo, che è stato preso come il riferimento temporale dell’inizio dell’emergenza negli Usa, il patrimonio dei miliardari americani è salito complessivamente di 565 miliardi di dollari. Solo nell’ultima settimana i paperoni Usa hanno allargato i propri conti di 79  miliardi“. 


Tra chi ha tratto enormi vantaggi dallo stato di crisi e dalla chiusura dei negozi c’è stato prevedibilmente Jeff Bezos, che dal 18 marzo ad oggi ha guadagnato 36,2 miliardi di dollari, ma anche un Mark Zuckerberg “fermo” a 30. Eric Yuan, il Ceo della controversa piattaforma Zoom recentemente accusata di aver ceduto i dati degli utenti al governo cinese, con l’emergenza ha fatto il salto di qualità, raggiungendo l’olimpo dei miliardari.


E Bill Gates? La “filantropia” non ha intaccato il suo patrimonio anzi, evidenzia un altro articolo, lo ha fatto addirittura incrementare.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.