Periodico di Inchieste

Alzheimer, la discussione sui “caregiver” approda in Senato


Il presidente Casellati: “Interventi di sostegno per i malati e per i familiari concretamente impegnati nell’assistenza”



(Comunicato Stampa)


«Il morbo di Alzheimer è una patologia assai diffusa ma ancora poco conosciuta e che, forse più di altre, sconvolge gli equilibri della vita individuale e familiare. Il malato è solo, intrappolato nella sua malattia, ma spesso ancora più solo è chi gli sta vicino. È fondamentale pertanto che i familiari dei malati, spesso privi di competenze e riferimenti, siano destinatari di specifici interventi di sostegno». Lo ha detto oggi il Presidente del Senato Elisabetta Casellati nell’intervento di presentazione del libro “Alois Alzheimer e Chiara. La nonna che non c’è” scritto da Giorgio Soffiantini.  


“Riconoscere ruoli e diritti ma anche responsabilità degli accompagnatori”

Il presidente Casellati ha aggiunto: «In Senato, presso le Commissioni competenti, è stata già avviata una riflessione sui cosiddetti “caregiver”, i prestatori di assistenza a un familiare in situazione di necessità e malattia. Si tratta di figure indispensabili per le quali è necessario un intervento che ne riconosca, anche dal punto di vista normativo, ruoli, diritti e responsabilità». «Riconoscere il valore sociale e economico del caregiver è diventato urgente per la famiglia e per la collettività – ha concluso – per la famiglia, perché, nel caso di patologie come l’Alzheimer, solo la famiglia è in grado di offrire solidità e solidarietà. E per la collettività, perché la tutela del caregiver è anche un’innovazione e un investimento per il nostro Welfare»


Iscriviti alla nostra Newsletter!

0 0 vote
Article Rating
Tags:
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.