Seguici

© Rec News -

del

Google ha deciso di bloccare parzialmente Gayburg a seguito delle segnalazioni della nostra responsabile, Zaira Bartucca. Ne dà notizia il sito Open fondato da Enrico Mentana (sotto, tutti gli screenshot). Il blog in questione è impegnato a diffondere contenuti riguardanti l’universo lgbt, ritenuti da diversi utenti “discutibili”, come fa sapere Google. David Puente che firma l’articolo, scrive che la causa del blocco non è l’impegno del Codacons e di Citizen Go, ma due segnalazioni catalogate come “defamation”, cioè diffamazione.

Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca

L’antecedente. Tutto ha inizio lo scorso anno, quando la giornalista pubblica alcuni tweets a difesa della famiglia naturale, affermando che sia assurdo che le feste della mamma e del papà disturbino l’universo lgbt e che debbano essere sostituite dalla più generica festa della famiglia. Affermazioni normali che però provocano sdegno nella comunità gay, che si dedica a un’attività di tweets storming organizzata da decine di utenti che dura una settimana, a suon di offese sessiste, all’intelligenza e alla capacità della giornalista di compiere il proprio lavoro. All’apice dei pungolamenti, Bartucca pubblica un tweet che oggi viene evidenziato dal presunto scopritore di bufale David Puente. Talmente “scopritore”, che della questione riporta solo l’epilogo, cioè una battuta poco felice espressa a seguito della pressione psicologica che la nostra responsabile ha dovuto subire.

L’articolo diffamatorio. Non basta perché qualche settimana dopo, il blog decide di “schedare” la giornalista e i suoi tweets, pubblicati in una gallery in cui le vengono attribuite persino affermazioni di altri utenti. L’agglomerato di informazioni è talmente sommario, che l’autore dell’articolo non si rende nemmeno conto che la giornalista non lavora da tre anni per la testata che viene menzionata. Nel pezzo si dà un’immagine distorta della Bartucca, dipinta come “omofobica” e risoluta a mandare i gay nei campi di Kadyrov. In realtà l’affermazione pungente e ironica era rivolta ai soli pungolatori, cosa che si può agevolmente desumere dallo stesso tweet riportato da Puente: “Va bene comunque – scrive Bartucca – siete gay divertenti, campate 100 anni di cui 10 giorni con Kadyrov. Buona giornata a voi”. Il riferimento ironico è, con ogni evidenza, ai destinatari del tweet e non alla totalità degli omosessuali.

“Ha prevalso il buon senso”. Soddisfazione per la scelta di Google di classificare i contenuti come diffamatori e per la chiusura parziale di Gayburg è stata espressa dalla stessa Bartucca. “Ha prevalso il buon senso. Non sono per nulla omofobica, ma per capirlo era sufficiente sapere che dietro la costruzione strumentale di gayburg c’erano state affermazioni normalissime da parte mia a difesa della famiglia, e reazioni strumentali dall’altra, quello che evidentemente Google ha appurato. C’è – ha continuato – un clima assurdo da inquisizione per chi difende i diritti della famiglia naturale o anche solo per chi ne parla. E’ ora di finirla con la retorica pro-gay, pro-ebrei, pro-migranti a tutti i costi che va a scapito di chiunque non rientri in queste griglie religiose, di pensiero o etniche”.

“Non bisogna – ha continuato – cedere alla pressione psicologica di chi scambia strumentalmente il buon senso con l’omofobia o con il razzismo. La decisione di bloccare in parte Gayburg deve incoraggiare le persone, i comunicatori, le associazioni e i politici che oggi combattono la battaglia più difficile: quella a sostegno della famiglia per come è sempre esistita. Quella fatta da un uomo e una donna e da bambini protetti nella loro ingenuità, non oggetto di una pedofilia che ormai si tenta di incoraggiare anche tramite l’informazione. E’ il modello che difendo, senza offenderne altri. Questo, come correttamente riconosciuto da Google, non fa di me una persona omofobica”, ha concluso.

Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca
Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca
Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca
Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca
Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca
Google blocca Gayburg per le diffamazioni a Zaira Bartucca

ATTUALITA'

I trucchi più in voga contro il caro-bollette

L’83,7% degli italiani sta facendo rinunce e modificando le abitudini domestiche nel tentativo di contenere i costi. Cosa si sono inventati secondo una recente indagine

© Rec News -

del

I trucchi più in voga contro il caro-bollette | Rec News dir. Zaira Bartucca

L’83,7% degli italiani sta facendo rinunce e modificando le abitudini domestiche nel tentativo di contenere i costi. È quanto emerge da un’indagine Nielsen. Più della metà di chi ha partecipato alle rilevazione (55,4%) si sta orientando verso un maggior utilizzo di lampade a LED. Molti italiani, invece, sono stati costretti a rinunciare a diversi confort e a ridimensionare le proprie necessità, per esempio tenendo il riscaldamento di casa a temperature più basse (48,5%) nonostante l’inverno si annunci più freddo del solito.

Passando invece alle buone pratiche, il 38,5% degli italiani non lascia in stand-by gli elettrodomestici, mentre il 13% opta per prese di corrente intelligenti temporizzate. Infine, una percentuale ancora esigua di chi ha risposto all’indagine si affida all’energia alternativa: il 12,2% ha installato o installerà pannelli fotovoltaici da balcone. Il 16,3% di chi ha partecipato alla rilevazione, ha invece affermato di fare di tutto per non dover cambiare le proprie abitudini domestiche a causa degli aumenti imposti.

Continua a leggere

ATTUALITA'

Natale, così la crisi modifica le abitudini degli italiani

Meno regali e più attenzione alle spese vive, nel tentativo di far fronte ai rincari e agli aumenti in bolletta

© Rec News -

del

La crisi impedirà un buon Natale a decine di migliaia di famiglie | Rec News dir. Zaira Bartucca

In un contesto di incertezza e volatilità, diversi indicatori prevedono una frenata nei consumi degli Italiani. Per le festività 2022, in particolare, si faranno più prudenti. I cosiddetti “consumatori” – alle ancora prese con l’aumento dei costi dell’energia e dell’inflazione che ha bruciato i risparmi accumulati negli precedenti – questo Natale saranno costretti a modificare le proprie abitudini di spesa. Secondo un recente report prodotto da KPMG, un italiano su quattro acquisterà regali per meno persone rispetto al 2021 (principalmente la cerchia stretta dei familiari, in particolare i più piccoli). Sempre secondo KPMG, l’acquisto del dono natalizio è sempre più dilatato nel tempo, nel tentativo di approfittare di alcune offerte: il 72% dei cittadini ha iniziato a fare acquisti in previsione di Natale già tra ottobre e novembre, mentre solo il 9% acquisterà i regali comodamente a dicembre.

Continua a leggere

ATTUALITA'

Bollette salate, l’Antitrust avvia le istruttorie contro le compagnie energetiche

Alcune delle compagnie non avrebbero informato adeguatamente la clientela delle modifiche di prezzo delle forniture di energia elettrica e di gas naturale. L’Antitrust provvederà ora a verificare se siano state attuate condotte non rispettose dei diritti dei consumatori.

© Rec News -

del

Bollette salate, l'Antitrust avvia le istruttorie contro le compagnie energetiche | Rec News dir. Zaira Bartucca

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ha avviato quattro procedimenti istruttori e quattro procedimenti cautelari nei confronti di Iren, Iberdrola, E.ON e Dolomiti, fornitori di energia elettrica e gas naturale sul mercato libero. Toccate anche altre società, cui sono state inviate richieste di informazioni. Si tratta di Acea Energia, AGSM ENERGIA, Alleanza Luce & Gas, Alperia, AMGAS, ARGOS, Audax Energia, Axpo Italia, A2A Energia, Bluenergy Group, Duferco Energia, Edison Energia, Enegan, Enel Energia, Engie Italia, Eni Plenitude, Enne Energia, Estra Energie, Hera Comm, Illumia, Optima Italia, Repower Italia, Sinergas, Sorgenia, Wekiwi.

Alcune delle compagnie non avrebbero informato adeguatamente la clientela delle modifiche di prezzo delle forniture di energia elettrica e di gas naturale. L’Antitrust provvederà ora a verificare se siano state attuate condotte non rispettose dei diritti dei consumatori.

Rec News dir. Zaira Bartucca – recnews.it

Continua a leggere

Ora di tendenza

© 2018-2022 Rec News - Lontani dal Mainstream. Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione (ROC) n. 31911. Copyright WEB121116. Direttore Zaira Bartucca P.IVA 03645570791 - Vietata la riproduzione anche parziale

Accedi ai contenuti extra di Rec News!

X
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione