Periodico di Inchieste

Nuova udienza disciplinare per l’assistente sociale di Milano


Nel corso di una seduta, il consiglio di disciplina ha corretto un “errore materiale”. Il procedimento continua per la presunta violazione degli articoli 11 e 12 del Codice Deontologico



Lo scorso 18 settembre ha avuto luogo l’udienza disciplinare che riguarda Silvia De Lorenzi, l’assistente sociale di Milano che secondo il genitore che ha permesso l’apertura del procedimento presso l’Ordine di appartenenza, avrebbe provocato l’ingiusto allontamenento di una minore dal suo nucleo familiare tramite relazioni false.


Il Collegio Territoriale formato da Sonia Longo (Presidente), Chiara Scotti (Segretaria) e Francesca Megni (componente) ha deliberato la prosecuzione del procedimento disciplinare, fissando il termine della fase istruttoria al 28 maggio 2021. Nel corso della riunione, è stato inoltre “corretto un errore materiale”: gli articoli indicati per quanto riguarda la presunta violazione non sono più il 26 e il 30 ma l’11 e il 12 del Codice Deontologico degli assistenti sociali.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (Art.14) che è “inviolabile” come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell’autorità giudiziaria (Art.13). Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc.) se non è previsto dalla legge, non dai Dpcm e dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convinzioni religiose o sociali. L’obiezione di coscienza è un diritto. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


4.5 2 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.