Periodico di Inchieste

48 anni fa il ritrovamento dei Bronzi. E Riace prepara il Cinquantenario


Nel 1972 sulle coste di Riace veniva ritrovata una coppia di statue di derivazione magnogreca. Oggi la cittadina del Reggino si prepara per i progetti e gli eventi che verranno organizzati per festeggiare i 50 anni dalla scoperta



Il 1972 è una data storica per l’archeologia, gli studiosi e gli appassionati di arte di tutto il mondo. Sulle coste di una cittadina del Reggino, in Calabria, veniva ritrovata una coppia di statue di derivazione magnogreca, tra le più antiche e ammirate mai rinvenute. I Bronzi emergevano dalle acque di Riace, che poi avrebbero salutato per rintanarsi nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.


cinquantenario bronzi di riace 50 anni ritrovamento

Un addio doloroso e una lontananza durata 48 anni che oggi le istituzioni locali intendono colmare con una serie di iniziative e di eventi che verranno realizzati per festeggiare il Cinquantenario dal ritrovamento che si celebrerà tra due anni, nel 2022. La presentazione dei progetti e del programma avverrà il 23 settembre alle 12, presso l’Hotel Federica di Riace Marina. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Riace Antonio Trifoli, il vicepresidente della Regione Calabria Nino Spirlì, il segretario generale del Mibact Calabria Salvatore Palamia ed esponenti del Comitato Scientifico organizzativo Cinquantenario Scoperta Bronzi di Riace.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto (inviolabile) dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), circolare, riunirsi e manifestare in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc.) se non è previsto dalla legge – non dai Dpcm e dalle ordinanze – per gravi, documentati e passeggeri motivi. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convinzioni religiose o sociali. L’obiezione di coscienza è un diritto. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


4.5 2 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.