Brexit, l’uscita potrebbe slittare

La Camera dei Comuni britannica approva la mozione del governo della Premier Theresa May. Prevista nella prossima settimana la terza votazione. Cosa succede se non si dovesse giungere a un accordo

(askanews) – Con voti 412 favorevoli e 202 contrari la Camera dei Comuni britannica ha approvato la mozione del governo della premier Theresa May che, preso atto della doppia bocciatura dell’accordo con l’Ue e dell’eventualità di un divorzio senza accordo, intende ottenere dai Ventisette una proroga della Brexit rispetto alla scadenza del 29 marzo.



La mozione punta a un terzo voto entro il 20 marzo sull’intesa con la Ue, già bocciata due volte dall’aula. Se l’accordo verrà approvato allora May avrà il mandato di chiedere un breve rinvio tecnico, fino al 30 giugno, per implementare le necessarie misure legislative.



Se invece l’accordo non dovesse essere approvato, verrebbe richiesta una proroga di lunga durata, che – avverte il testo della mozione – “necessiterà tuttavia di un chiaro obiettivo” e implicherà con ogni probabilità la partecipazione del Regno Unito alle prossime elezioni europee di fine maggio.


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.