Foibe, per non dimenticare



di Domenico Muollo

Sono trascorsi 17 anni dall’istituzione del Giorno del ricordo. In questi anni sempre più persone hanno conosciuto la triste storia dei milioni di Italiani infoibati per mano titina. Pensare poi che quel maresciallo Tito ancora oggi è menzionato negli archivi storici, come Cavaliere di Gran Croce, lo trovo francamente un insulto.


È ora che quella onorificenza venga tolta, non essendo compatibile con i principi ispiratori della legge 3 marzo 1951, n. 178, che istituisce l’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, destinato a dare una particolare attestazione a coloro che abbiano speciali benemerenze verso la Nazione”, e più in generale con i principi fondamentali del nostro ” ordinamento costituzionale”.


Ancor’oggi esistono gruppi, movimenti che negano l’esistenza di questa buia e sanguinosa pagina storica, scritta a fine conflitto, esaltando le gesta del maresciallo jugoslavo considerandolo un eroe degno di onorificenza; semplicemente assurdo. Oggi come detto ricordiamo come eroe e onoriamo Josepz Tito, Presidente della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia dal 1953 al 1980, anno della sua morte. Colui che si è macchiato di gravi crimini, quali la pulizia etnica realizzata nei confronti degli italiani della Venezia Giulia.


L’augurio che presto qualcuno pensi a rimuovere quella onorificenza essendo un Atto dovuto da parte dello Stato. Il 10 Febbraio è il “Giorno Del Ricordo”, riconoscimento della Repubblica al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani Infoibati nelle proprie terre di Istria Fiume e Dalmazia ad opera dei comunisti di Tito a fine conflitto mondiale. La legge del 30 marzo 2004 ne istituisce il ricordo di uno degli avvenimenti piu dolorosi della storia del nostro paese.

0
Cosa ne pensi? Partecipa alla discussione!x

Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.