Periodico di Inchieste

Ora spunta pure quello che vuole “sparare” sui cittadini


Il presidente di Italia dei Diritti Antonello De Pierro è il protagonista di un’uscita a dir poco infelice che in queste ore sta scatenando lo sdegno degli internauti



Un passato di militanza nell’Italia dei Valori, la carriera giornalistica, la presidenza di un movimento che – paradossalmente – si chiama Italia dei Diritti. Antonello De Pierro è tutto questo, ma anche il protagonista di un’uscita a dir poco infelice che in queste ore sta scatenando – giustamente – lo sdegno degli internauti.



Sulla scia delle proteste che hanno interessato Napoli nella serata e nella nottata di venerdì (nel corso delle quali i manifestanti si sono appellati al loro diritto ad avere un lavoro, a mantenersi e a poter vivere in libertà) l’amministratore “democratico” – e meno male – ha detto che se fosse di sua competenza, darebbe “ordine di sparare” sulla folla di manifestanti, etichettati come terroristi. Un’uscita preoccupante successivamente ritrattata come “provocazione”, ma confermata nella sostanza: “Se il ministro Tambroni ordinò di sparare sugli operai, sarebbe più legittimo sparare su teppisti che attaccano Polizia e Carabinieri, cioè lo Stato”. Il passaggio da sostenitore delle piazze a sceriffo che invoca azioni violente è stato davvero breve. Pensare che loro sono quelli contro l’odio.




beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (Art.14) che è “inviolabile” come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell’autorità giudiziaria (Art.13). Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc.) se non è previsto dalla legge, non dai Dpcm e dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convinzioni religiose o sociali. L’obiezione di coscienza è un diritto. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.