Periodico di Inchieste

Nutella celebra la bellezza delle regioni con la serie “Ti Amo Italia” (Gallery)

Ferrero racconta attraverso 30 piccole opere d’arte le coste, le montagne e alcuni dei luoghi simbolo del Belpaese. L’astuta (ed efficace) mossa aziendale per tentare di lasciarsi alle spalle la controversa vicenda delle nocciole prese all’estero



Nutella a partire da ottobre celebrerà la bellezza delle nostre regioni con la serie “Ti amo Italia”. “Per cogliere il buono della vita – fa sapere il marchio in un comunicato stampa – non serve cercare lontano, a volte basta guardarsi attorno”. Da qui l’edizione limitata “Ti Amo Italia”, che arriverà sul mercato “per invitarci a realizzare quanta meraviglia ci circonda, promuovendo un processo di riscoperta dello straordinario nell’ordinario”.


Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image

Si tratti o meno di un’astuta mossa commerciale per lasciarsi alle spalle la controversa vicenda delle nocciole prese all’estero anziché dai produttori locali, protagonista indiscussa è l’Italia, con le sue coste, le sue montagne e alcuni dei suoi luoghi e simbolo, per un totale di 30 vasetti, uno o più per ogni regione. Le confezioni, anticipano dalla Ferrero, saranno l’inizio di un viaggio che porterà i consumatori a visitare virtualmente 30 località d’Italia. Inquadrando il QR code su ogni vasetto sarà infatti possibile visitare virtualmente i luoghi rappresentati (per poi recarcisi, ancora più volentieri, di persona) e mettere alla prova le proprie conoscenze legate al territorio, alla storia, alla cultura. Presenti anche le video-ricette legate alla tradizione culinaria del paese “rivisitate in chiave Nutella”.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto (inviolabile) dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), circolare, riunirsi e manifestare in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc.) se non è previsto dalla legge – non dai Dpcm e dalle ordinanze – per gravi, documentati e passeggeri motivi. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convinzioni religiose o sociali. L’obiezione di coscienza è un diritto. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


4 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.