Periodico di Inchieste

Più della metà degli italiani a casa per le festività pasquali

Complice la crisi, il più gettonato è il pranzo della domenica tra le mura domestiche. L’occasione si rivela, tuttavia, buona per restare in famiglia

(Ansa) La Pasqua alta e il lungo Ponte di primavera portano molti italiani in vacanza ma la maggior parte, il 65%, ha deciso comunque di restare a casa almeno per il pranzo di domenica imbandendo una tavola per un costo complessivo compreso tra 1,2 e 1,5 miliardi di euro. I dati delle varie associazioni di categoria divergono ma su alcuni capisaldi concordano: sono in calo i consumi di uova di cioccolata e colombe in una forchetta indicativa compresa tra il 5 ed il 15 per cento.


I luoghi più visitati dai turisti vedono sul podio Liguria, Toscana e, in concomitanza con il rango di capitale europea della cultura 2019, Matera. Il 65 per cento degli italiani ha deciso di consumare a casa il tradizionale pranzo di Pasqua per il quale è stimata una spesa media di quasi 70 euro a famiglia, afferma l’analisi Coldiretti/Ixè. Ci sarà solo un esiguo 5 per cento che si mantiene a dieta in vista dell’estate ed un 3 per cento che mangia vegano o vegetariano, ma l’alimento più consumato resta la carne d’agnello.


Iscriviti alla nostra Newsletter!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.