Periodico di Inchieste

Chi è il sindaco “sceriffo” di Ravanusa che ha autorizzato il “TSO da opinione” (with English version)


Si chiama Carmelo D’Angelo, e a febbraio di quest’anno è stato rinviato a giudizio per abuso d’ufficio. Fa parte della lista civica “Andiamo avanti”



Chi ha autorizzato il trattamento sanitario sul 40enne di Ravanusa (Agrigento) che sul web sta provocando tanto sdegno, nel silenzio colpevole di Tg, programmi di approfondimento, e quotidiani? Ovviamente, il sindaco, che è Carmelo D’Angelo. In carica a partire dal 2013 dopo una parentesi di consigliere provinciale, fa parte della lista civica “Andiamo avanti”. E’ considerato vicino al deputato Vincenzo Fontana, che dal 2015 al 2017 è stato componente della Commissione Servizi Sociali e Sanitari. Ma questo non è bastato a redarguire il “figlioccio politico” sui comportamenti da tenere nei riguardi di un cittadino che esprime in maniera legittima la propria opinione.



A febbraio del 2020 D’Angelo viene rinviato a giudizio con l’accusa di abuso di ufficio. L’udienza avrebbe dovuto tenersi il 25 marzo, ma così non è stato “causa coronavirus”. La vicenda processuale è nata dopo la denuncia di un avvocato che ha lamentato il divieto, da parte del sindaco, di autorizzare l’uso degli spazi di una biblioteca per il cantante Povia. Gli spazi sarebbero invece stati destinati all’attuale leader di Italia Viva Matteo Renzi. Ancora in carica, ad aprile D’Angelo ha tutto il tempo di mettere mano all’ordinanza “Antiscampagnate” per il periodo pasquale. Uomo di destra, sembra comunque in perfetta sintonia – oltre che con i renziani – con i divieti imposti dal premier Conte.



Ma la “Antiscampagnate” impallidisce di fronte a quanto accaduto nella giornata di ieri (stando alla data del video, in alto), quando il 40enne è stato fermato mentre si trovava nel suo veicolo. Stava parlando in maniera pacifica con un megafono del coronavirus. L’uomo è stato fatto scendere dal veicolo – non è chiaro con quali modalità – e dopo con la forza è stato immobilizzato e steso a terra da quattro carabinieri, mentre due uomini (forse agenti in borghese) erano intorno. Un totale di sei contro uno. A quel punto, gli è stato somministrato un TSO sedativo da un infermiere o medico, alla presenza di altri due sanitari in camice. Erano presenti anche testimoni. Molte delle persone sono identificabili (in basso)



Sul web già circola la voce che si trattasse di uno “squilibrato”. Nel video che precede l’arresto, tuttavia, l’uomo parla in maniera rilassata, affermando di essere perseguitato per le sue opinioni. Il malcapitato, non armato e senza neppure urlare, non ha fatto alcuna resistenza. E, ora, non si sa dove sia.



English version

Who authorized the health treatment on the 40-year-old of Ravanusa (Agrigento) that on the web is causing so much outrage, in the guilty silence of Tg, in-depth programs, and newspapers? Of course, the mayor, who is Carmelo D’Angelo. In office since 2013 after a parenthesis of Provincial Councillor, is part of the civic list “let’s go ahead”. He is considered close to Deputy Vincenzo Fontana, who from 2015 to 2017 was a member of the social and Health Services Commission. But this was not enough to draw up the “political godson” on the conduct to be held towards a citizen who legitimately expresses his opinion.


In February 2020, D’angelo was indicted on charges of abuse of office. The hearing was supposed to be held on March 25, but so it was not “coronavirus cause”. The legal action begins after the complaint of a lawyer who spoke about the prohibition, by the mayor, to authorize the use of the spaces of a library for the singer Povia. The spaces would instead be destined to the current leader of Italia Viva Matteo Renzi. Still in office, in April d’angelo has all the time to write the ordinance prohibiting any exit for Easter, the Christian religious holiday. A man of the right, he seems to be in perfect harmony with the politicians close to Renzi and with the prohibitions imposed by the Premier Conte.


But the total ban on going out at Easter is nothing compared to what happened yesterday (according to the date of the video, above), when the 40-year-old was stopped while in his vehicle. He was talking peacefully with a megaphone of the “coronavirus”. The man was taken out of the vehicle – it is not clear how – and then by force was immobilized and laid to the ground by four carabinieri, while two men (perhaps plainclothes agents) were around. A total of six against one. Afterwards, he was given a sedative TSO by a doctor or nurse, in the presence of other health care workers. Witnesses were also present. Many of the people are identifiable.


On the web already circulating the rumor that it was an “unbalanced”. In the video preceding the arrest, however, the man talks relaxed, claiming to be “persecuted” for his views. The unfortunate, unarmed and without even shouting, did not make any resistance. And now we don’t know where he is.


Ravanusa abuso d’ufficio chiesto il rinvio a giudizio del sindaco Carmelo D’Angelo
Ravanusa, emergenza coronavirus. Il sindaco D’Angelo: “Stiamo predisponendo l’ordinanza antiscampagnate
Ravanusa, sorride Carmelo D’Angelo

beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.