Seguici

ADV

Tra storia e leggenda, la nascita dei pregiati Rum Tabai del Diablo Cojuelo e Garras de Dragon

Il Patron del brand blasonato racconta cosa ha ispirato la creazione dei due preziosi distillati. La loro storia si intreccia a quella del Carnevale Dominicano e alla “Mamajuana”, una radice considerata medicamentosa che ha le proprietà di un potente elisir

© Rec News -

del

Tra storia e leggenda, la nascita dei pregiati Rum Tabai del Diablo Cojuelo e Garras de Dragon
Sponsorizzato. Consuma alcolici in maniera responsabile. I minori non devono acquistare e assumere bevande alcoliche

Nel mio ultimo viaggio in Repubblica Dominicana ho scoperto un vero e proprio tesoro. Io e un mio collabaratore ci siamo recati sul posto per lavoro. Non ci saremmo mai aspettati di imbatterci in una simile situazione.
Era febbraio e, in Repubblica Dominicana, si festeggia Il Carnevale nazionale. Una celebrazione che prosegue da secoli, in continua evoluzione. L’evento probabilmente più sentito dal popolo. La situazione a La Vega: tutte le domeniche persone di ogni età si riversano per strada tra danze, petardi, tamburi, fischietti e sfilate multiformi. Ma i veri protagonisti sono i diavoli satirici simbolo della città che tutti trepidamente attendono: i diablos cojuelos.
Senza ombra di dubbio, il Carnevale Dominicano riporta l’uomo alla sua forma bestiale, esorcizza le paure e scioglie i freni inibitori.

Le maschere tipiche del Carnevale della Repubblica Domenicana

Durante il nostro soggiorno, alcune mie conoscenze ci consigliano di visitare una vecchia bottega del posto gestita da un’anziano signore. In un attimo veniamo trasportati in Cina. Ci accoglie un uomo con la barba lunga ed un bastone di legno intarsiato che lo sostiene nel suo incedere zoppicando. La sua pelle porta i segni del tempo e del sole. è lui il proprietario, ci dice prontamente in spagnolo e, davanti ai nostri occhi increduli che divagano sui draghi cinesi raffigurati sulle pareti della bottega, inizia il suo racconto. L’uomo è nato e cresciuto in Repubblica Dominicana, ci spiega, ma suo padre proveniva dalla Cina ed una volta giunto a La Vega si innamorò di una bellissima donna dagli occhi grandi e la carnagione olivastra, che sarebbe diventata sua moglie.
“Il mio cuore è diviso tra due culture tra le più antiche del mondo” confessa l’anziano, prima di spiegarci il significato dei draghi: in Cina sono simboli di fortuna e potere, creature mitologiche buone e nobili, in antichità associati all’Imperatore.

Continua a leggere dopo le foto
Due dragoni. Rappresentano la tradizione cinese

Dopo aver metabolizzato le informazioni ricevute, chiediamo di un liquore tradizionale dominicano di cui ci avevano tanto parlato: la Mamajuana. Considerata sia un elisir capace di guarire qualsiasi malattia che un afrodisiaco, per realizzarla vengono imbevute in miele, vino rosso e rum locale diverse spezie, erbe e cortecce d’albero.
L’uomo ci fa cenno di seguirlo e prontamente ubbidiamo. Proprio sotto la bottega troviamo una buia cantina. Ovunque si posino gli occhi, solo grandi botti di Mamajuana, prodotto proprio da quell’uomo misterioso, in maniera totalmente artigianale. Dopo una attenta degustazione, decidiamo di acquistarne alcune bottiglie.

La “Mamajuana” nella Repubblica Dominicana è considerato un potente elisir

Tempo dopo, fortemente ispirati dalle caratteristiche organolettiche del liquore, decidiamo di avviare una produzione di Rum che potesse trasmettere le tradizioni dominicane.
Decidiamo, quindi, di realizzare due linee: Rum del diablo cojuelo (in due varianti di cui una extra strong) e Rum Garras de dragón.
La prima riprende lo spirito del carnevale dominicano rappresentando la maschera simbolo :“il diavolo zoppo”.
La seconda ricorda proprio quel mondo che abbiamo conosciuto all’interno della bottega: si fondono, così, due culture: quella dominicana e quella cinese, tramite il simbolo del dragone e la vera natura selvaggia della Repubblica Dominicana rappresentata dalla sua flora e fauna.
Abbiamo, dunque, voluto porre l’accento su questioni oggi più che mai di rilievo: il cambiamento climatico e i conseguenti rischi che specie animali e vegetali stanno correndo.
Garras de dragón è realizzato anche in una variante proveniente dalla Costa Rica, in cui sono rappresentate la flora e la fauna del luogo.

I Rum Tabai del Diablo Cojuelo e Garras de Dragon

Correlati: Mario Adinolfi: "Google Italia non sia complice di Gayburg"

Continua a leggere
Commenta per primo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

ADV

I rum caraibici più pregiati del momento

di Silvia Mangione – Dal Garras De Dragòn al Vaticano, alcuni tra i distillati più apprezzati

© Rec News -

del

I rum caraibici più pregiati del momento
Sponsorizzato. Consuma alcolici in maniera responsabile. I minori non devono acquistare e assumere bevande alcoliche

Quale luogo vi viene in mente se pensate al Rum? Certamente, i Caraibi. E’ proprio in quegli ambienti lussureggianti che sono stati prodotti alcuni tra i Rum più pregiati al mondo: parliamo dei prodotti di punta delle distillerie Tabai e Caroni. La storia di Caroni è ormai nota ai più: dalla distilleria dismessa e decadente alle bottiglie a tiratura limitata. Così nascono alcune tra le loro etichette più conosciute: la Tasting gang, ultimo imbottigliamento di Caroni, e la Full Proof Heavy Trinidad, in vendita a prezzi altissimi.

Meno nota, ma altrettanto avvincente, è la vicenda legata al rum Tabai, in particolare al suo Garras De Dragón. Un fortunato incontro con un misterioso uomo dalla barba lunga e la pelle segnata dal tempo, permette a Tabai di scoprire, durante un viaggio ai Caraibi, un vero e proprio tesoro. Dalla fusione tra due culture (Quella cinese e quella Dominicana) e dall’ispirazione alla mamajuana, nasce Garras De Dragón: un rum unico nel suo genere, che appaga il gusto e gli occhi.

Continua a leggere dopo le foto

Altro particolarissimo distillato di casa Tabai è il Rum del Vaticano, prodotto anch’esso nelle isole caraibiche ma ispirato alla storia e all’arte dei maestri italiani. Una bottiglia che porta i colori delle guardie vaticane e contiene un Rum di prima scelta e sempre più richiesto sul mercato internazionale. Se ci si affretta, si può riuscire ancora a trovare qualche bottiglia sul mercato, ma i costi sono in continuo aumento a causa dell’esclusività dei prodotti.

Correlati: Mario Adinolfi: "Google Italia non sia complice di Gayburg"

Continua a leggere

ADV

Barolo Tabai, un vino pluripremiato

di Silvia Mangione – Il rosso di casa Tabai porta a casa due medaglie d’oro. Una dal Decanter World Wine Awards e una dal Berliner Wine Trophy. Sulla scala del wine advocate Robert Parker si aggiudica un punteggio di 95/100

© Rec News -

del

Barolo Tabai, un vino pluripremiato
Sponsorizzato. Consuma alcolici in maniera responsabile. I minori non devono acquistare e assumere bevande alcoliche

Tre vini di produzione tutta italiana su diversi podi internazionali. Scopriamo il famoso Barolo Tabai, annata 2016. Ancora una volta la tradizione Piemontese genera un Barolo di prima qualità. L’azienda vincola Tabai, ormai un simbolo nel mercato del lusso, raggiunge le più importanti competizioni nel campo della winery e si aggiudica un punteggio di 95/100 sulla scala Robert Parker, il wine advocate del web più conosciuto.

Sono due i celebri riconoscimenti ricevuti dal rosso di casa Tabai. Una medaglia d’oro al Decanter World Wine Awards, competizione attualmente più influente. La giuria è costituita da alcuni tra i più accreditati esperti internazionali che applicano un rigorosissimo metodo di giudizio.

Continua a leggere dopo le foto

Altra medaglia d’oro arriva dal Berliner Wine Trophy. Divenuto ormai il più grande concorso vinicolo al mondo e la più importante degustazione di vino della Germania, ha il patrocinio dell’OIV e dell’UIOE. BWT riunisce ogni anno produttori e distributori da tutto il mondo, che analizzano un numero di campioni pari a circa 14.000 l’anno.

L’annata vincente di Tabai Barolo si configura dunque, ancora una volta, una più che ottima occasione di accaparrarsi una bottiglia in edizione limitata, destinata ad intenditori e collezionisti che desiderano arricchire la propria cantina con un prodotto che acquisterà un valore sempre maggiore nel tempo. Soprattutto grazie ai riconoscimenti ricevuti.

Correlati: Mario Adinolfi: "Google Italia non sia complice di Gayburg"

Continua a leggere

ADV

La proprietà del Gin Tabai che non ti aspetti

di Silvia Mangione – La linea di distillati Tabai fa approdare sul mercato una nuova collezione di Gin “seducenti”, non soltanto per il palato

© Rec News -

del

La proprietà del Gin Tabai che non ti aspetti
Sponsorizzato. Consuma alcolici in maniera responsabile. I minori non devono acquistare e assumere bevande alcoliche

L’unico vero modo per allontanare una tentazione, non è forse cedervi? La linea distillati Tabai fa approdare sul mercato una nuova collezione di Gin seducenti, non soltanto per il palato. Un brivido lungo la schiena regalato dall’Ice Gin. Un London dry ricavato dalla distillazione dell’alcool con un ginepro di prima qualità. Da apprezzare ghiacciato, come un brivido che risveglia i nervi.

Il Liquorice gin è un tentatore mellifluo dalle nobili radici ed il Rosemary Gin vi farà cogliere un fiore proibito: il fiore dell’immortalità. Proprio come un antico genio romano, inebriato dal profumo del rosmarino nelle corone e negli amabili unguenti.

Continua a leggere dopo le foto

Un viaggio attraverso i sensi non può che concludersi con un ricordo di passione, che scardina le porte della mente: lasciatevi andare ad un fuoco di pregiate bacche rosse, un pepe piccante ed afrodisiaco nel Gin Premium Red Pepper.

Se siete stati condotti fino a qui da un’opera di seduzione e avete acconsentito a cedere, fareste meglio ad iniziare la ricerca: i Gin Premium Tabai, proprio a causa delle loro caratteristiche e bothanicals, sono ormai quasi introvabili. E anche se riusciste a scovarne una bottiglia, i prezzi si aggirano già intorno ai 400 euro.

Correlati: Mario Adinolfi: "Google Italia non sia complice di Gayburg"

Continua a leggere

Ora di tendenza

© 2018-2022 Rec News - Lontani dal Mainstream. Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione (ROC) n. 31911. Copyright WEB121116. Direttore Zaira Bartucca P.IVA 03645570791 - Vietata la riproduzione anche parziale

Accedi ai contenuti extra di Rec News!

X
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione