La vita riparte nell’ultimo singolo dei Boomdabash


Il gruppo pugliese fa il botto con una canzone caratterizzata dalla speranza del ritorno a una vita normale


Articolo scritto il 07/01/21 e aggiornato il 14/01/21


Le stazioni affollate, le folle oceaniche dei concerti live, i bambini che giocano spensierati, il contatto con i propri cari senza rischiare punizioni orwelliane. Sono tutte cose che continuano a mancare, e che si possono rivivere tutte ascoltando Don’t worry dei Boomdabash. Una canzone di speranza che in questo momento può essere interpretata come una canzone di denuncia, dove la vita riparte ed esplode con tutta la sua forza, con quella normalità fatta di tante piccole cose semplici ma concrete (non mediate dalla distanza a tutti i costi) che qualcuno vorrebbe cancellare.


Enigmatico il video, che propone le immagini di una bambina al chiuso in solitudine che sembra rimpiangere i momenti di svago con gli amici.



Quando tutta questa sabbia finirà
Il sole esploderà come tutte le stelle
(Don’t worry, don’t worry)


Vorrei squarciare questo velo bianco del cielo
Per vedere il cielo come appare davvero
(Don’t worry, don’t worry)


E sconfiggere i mostri
E sussurrarti piano all’orecchio
(Don’t worry, don’t worry)


Una nonna che fa il bucato
Davanti a una bambina che mangia il gelato
Un ragazzo che guarda il gol della serie B


Per me la speranza c’è ancora
Per me la speranza è questa
Sono gli arrivi in aeroporto
I pianti che si fanno a dirotto


Confusi tra tristezza e gioia
Confusi tra tristezza e gioia
(don’t worry)
(Don’t worry, don’t worry)


Guarda quanti bimbi a giocare giù in piazza
Con gli zainetti hanno fatto una porta
Fanno casino, una vecchia s’incazza
Ma son ragazzi e quindi li sopporta


Sotto un palco vedo un mare di persone che
Tutte insieme fanno un coro dedicato a te
Cantando a squarciagola una canzone d’amore (d’amore)
Che ti accompagni lungo tutto il viaggio
Quando sarà finito anche il coraggio


Che faccia luce quando è sera
Per chi c’è stato e per chi non c’era
Per chi è stato sincero
Per chi ci ha sempre creduto
Per chi ha soltanto promesso
E non ha mai mantenuto
(Don’t worry)
(Don’t worry, don’t worry)


Mentre ricorri il treno che parte
Del mio cuore hai preso una parte in più
Se ti allontani sento che batte più forte
Ogni istante una melodia suona per te
Soltanto per te


(Coro) Alle galassie irraggiungibili
Alla fermata del tram
(Don’t worry, don’t worry)
Dagli abissi del pacifico
A questo bar
(Don’t worry, don’t worry)
Tra mille voci che ora cantano
A questa qua
(Don’t worry, don’t worry)



Iscriviti alla nostra Newsletter!


5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Vietata ogni tipo di copia e di riproduzione

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.