Periodico di Inchieste

Harris non tradisce i finanziatori pro-aborto e attacca Barrett, il nuovo giudice della Corte Suprema

La senatrice è foraggiata da anni dalla controversa organizzazione pro-abortista Planned Parenthood, ritenuta colpevole della morte di oltre 350mila bambini nei soli Stati Uniti per il solo 2018



Kamala Harris non è solo la vice-presidente dem designata da Joe Biden, e neppure l’indo-jamaicana incandidabile alle presidenziali 2020 in forza dell’Articolo 2 della Costituzione americana. E’ soprattutto – come abbiamo avuto modo di documentare – foraggiata da anni dalla controversa organizzazione pro-abortista Planned Parenthood, ritenuta colpevole della morte di oltre 350mila bambini nei soli Stati Uniti per il solo 2018.


Non stupisce, allora, che ieri si sia scagliata via social contro Amy Coney Barrett, appena nominata come giudice della Corte Suprema. Sostituirà Ruth Ginzburg, la controversa eminenza grigia deceduta negli scorsi giorni che in decenni di carriera ha lavorato strenuamente per abbassare l’età del consenso in fatto di rapporti sessuali, per proteggere i trafficanti umani (“non bisogna fare leggi offensive contro di loro”, è una delle sue celebri frasi) e ovviamente per sostenere la retorica femminista e le unioni omosessuali.



Già Giudice Federale degli Stati Uniti (dal 2017), Barrett è invece considerata una conservatrice ed ha sette figli. Un inno alla vita e alla famiglia che non può che dispiacere all’avvocatessa dem (pensare che anche lei si è definita “avvocato del popolo”), che per i soli anni 2014/2015 ha intascato dagli abortisti oltre 80mila euro (noti). “Mi oppongo fortemente alla nomina del Giudice Barrett”, ha detto su Twitter. E chissà se l’esternazione farà fioccare altra moneta sonante.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto (inviolabile) dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), circolare, riunirsi e manifestare in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc.) se non è previsto dalla legge – non dai Dpcm e dalle ordinanze – per gravi, documentati e passeggeri motivi. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convinzioni religiose o sociali. L’obiezione di coscienza è un diritto. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


4 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.