Proposta di legge shock del M5S: introdurre il reato di “istigazione al rifiuto di trattamenti sanitari”


È a firma delle deputate grilline Jessica Costanzo ed Elisa Siragusa (articolo aggiornato)



Dopo la proposta del ministro alla Salute Roberto Speranza di praticare trattamenti sanitari forzati a chi é risultato positivo (e dunque non è necessariamente malato) al coronavirus, dalla maggioranza di governo arriva un’altra uscita shock. Si tratta del progetto di legge presentato lo scorso 15 luglio dalle deputate del Movimento 5 Stelle Jessica Costanzo ed Elisa Siragusa, concernente “reati di istigazione a disobbedire alla legge elettorale, di isolamento sociale o effettivo e di istigazione alla rinuncia o al rifiuto di trattamenti sanitari” (atto della Camera 2592).


La proposta di legge shock della deputata Jessica Costanzo: introduzione del reato di "istigazione alla rinuncia o al rifiuto di trattamenti sanitari"
La deputata del M5S Jessica Costanzo


Aggiornamento

Il progetto di legge si chiama ora “Introduzione dell’articolo 613-quater del codice penale, concernente il reato di isolamento sociale o affettivo” (2592). Il riferimento alla “istigazione alla rinuncia o al rifiuto di trattamenti sanitari” è per il momento scomparso. La proposta di legge ordinaria è stata assegnato alla II Commissione Giustizia in sede Referente il 28 settembre 2020: continueremo a seguirne l’evoluzione.



Zaira Bartucca
Direttore e Founder di Rec News, Giornalista. Inizia a scrivere nel 2010 per la versione cartacea dell’attuale Quotidiano del Sud. Presso la testata ottiene l’abilitazione per iscriversi all’Albo nazionale dei giornalisti, che avviene nel 2013. Dal 2015 è giornalista praticante. Ha firmato diverse inchieste per quotidiani, siti e settimanali sulla sanità calabrese, sulle ambiguità dell’Ordine dei giornalisti, sul sistema Riace, sui rapporti tra imprenditoria e Vaticano, sulle malattie professionali e sulle correlazioni tra determinati fattori ambientali e l’incidenza di particolari patologie. Più di recente, sull’affaire Coronavirus e su “Milano come Bibbiano”. Tra gli intervistati Gunter Pauli, Vittorio Sgarbi, Giulio Tarro, Armando Siri, Gianmarco Centinaio, Michela Marzano, Vito Crimi, Daniela Santanché. Premio Comunical (2014, Corecom/AgCom). Autrice de “I padroni di Riace – Mimmo Lucano e gli altri. Storie di un sistema che ha messo in crisi le casse dello Stato”. Twitter@Zaira_Bartucca

Iscriviti alla nostra Newsletter!


3.8 6 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Mirella
Mirella
3 mesi fa

Spero che questa barzelletta (sporca) di governo cada al più presto, e che la memoria di esso venga presto cancellata. Mi vergogno di essere rappresentata da simili farabutti, anche se non li ho votati

Renato Ferriani
Renato Ferriani
6 mesi fa

Sono nelle Filippine da gennaio.Doveva essere una vacanza ma in Italia in particolare la democrazia e’ scomparsa grazie soprattutto a Mattarella che rappresenta una macchia nella storia delle istituzioni.Non credo che tornero’ presto mi ritengo un prigioniero politico e faccio opera di informazione qui e dovunque posso grazie alle preziose notizie che fornite.Sara’ dura e lunga.Ma rimango
ottimista e combattivo.Grazie ancora di cuore.

Renato Ferriani
Renato Ferriani
6 mesi fa

non conoscevo niente di questo e il mainstream disinforma.Sono nelle Filippine da Gennaio ma persistendo un regime che diventa piu’ vessatorio ogni giorno credo che rimarro’ qui fino alle prossime elezioni.Vita piu’ semplice niente mascherine.Grazie per il prezioso contributo che offrite.Grazie di cuore.

error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.