Periodico di Inchieste

Istat, oltre mezzo milione di residenti in meno in 5 anni. Ma gli stranieri aumentano


Nel crollo demografico la crisi gioca il suo ruolo. Fa riflettere il dato sul saldo naturale della popolazione, negativo solo per gli italiani



“Al 31 dicembre 2019 la popolazione residente è inferiore di quasi 189mila unità (188.721) rispetto all’inizio dell’anno. Il persistente declino avviatosi nel 2015 ha portato a una diminuzione di quasi 551mila residenti in cinque anni. Rispetto all’anno precedente si registra un nuovo minimo storico di nascite dall’Unità d’Italia, un lieve aumento di decessi e più cancellazioni anagrafiche per l’estero”.



Nel crollo demografico la crisi gioca il suo ruolo

Si apre così il Bilancio demografico nazionale del 2019 dell’Istat, l’Istituto nazionale di statistica (in basso, nel Pdf). Uno spaccato preoccupante, che racconta una crisi demografica caratterizzata dalla costante diminuzione delle nascite (-4,5%) che interessa tutto lo Stivale, a eccezione di province più benestanti come quella autonoma di Bolzano. È il segnale che la crisi, nel crollo demografico, sta giocando il suo ruolo.



Saldo naturale della popolazione residente negativo per gli italiani e positivo per gli stranieri

Un dato che fa riflettere e che getta luce sul benessere/malessere di determinati gruppi sociali è quello sul “saldo naturale della popolazione”, cioè la differenza tra il numero di nati e il numero di deceduti. “Il deficit di nascite rispetto ai decessi – scrive l’Istat – è tutto dovuto alla popolazione di cittadinanza italiana (-270mila), mentre per la popolazione straniera il saldo naturale resta ampiamente positivo (+55.510 )”.



Iscriviti alla nostra Newsletter!


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge – non dai Dpcm – per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.