Periodico di Inchieste

Prospettive di riforma del TSO, al via la teleconferenza


L’evento digitale organizzato dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) gratuito e aperto a tutti. Ecco come assistere



“Sempre più spesso la cronaca ci mette di fronte a eclatanti violazioni dei diritti umani nel corso di procedure di TSO. L’attuale legge, frutto di un compromesso politico teso a vanificare il referendum radicale per chiudere i manicomi, troppo spesso riproduce in ambito ospedaliero le stesse pratiche manicomiali”. E’ quanto fa sapere il CCDU (Comitato dei cittadini per i diritti umani) in un comunicato stampa.


“In anni recenti – proseguono dall’associazione – ricordiamo la scomparsa di Francesco Mastrogiovanni, morto d’inedia nel reparto psichiatrico di Vallo della Lucania in seguito a una contenzione fisica durata cinque giorni e ripresa dalle telecamere della sorveglianza; quella di Elena Casetto, arsa viva mentre era legata polsi e caviglie nel reparto di psichiatria dell’ ospedale di Bergamo; la tragica fine di Andrea Soldi, morto soffocato nel corso di un TSO violento e, più recentemente, il caso di Dario Musso, il rapper di Ravanusa brutalmente immobilizzato, sedato, portato via di forza e legato al letto di contenzione del reparto psichiatrico di Canicattì per quattro giorni, senza poter vedere né parlare con nessuno, e rilasciato infine in stato di semi-incoscienza solo grazie alle pressioni del fratello avvocato, e al clamore mediatico generato dalla videoripresa del TSO”.


“Bisogna – è il monito del CCDU – porre fine a questi abusi e ripristinare a livello legislativo lo spirito garantista della nostra Costituzione. Anche l’ Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, per voce del Relatore Speciale Juan Mendez, equiparando i trattamenti coercitivi alla tortura, ha aggiunto:


Il carattere discriminatorio dell’intervento psichiatrico forzoso … nonostante la pretesa di buone intenzioni, rientra tra i requisiti previsti dall’articolo 1 della Convenzione contro la Tortura … ed è necessario imporre un divieto assoluto di qualsiasi intervento medico forzoso e non volontario, incluso la somministrazione coatta di psicochirurgia, elettroshock e psicofarmaci.”


Sarà incentrata su questi temi e su questi ed altri spunti di riflessione la teleconferenza che verrà diffusa sul canale Youtube del CCDU mercoledì 24 giugno alle 20:30. Saranno presenti tre esperti della materia, tra cui il legale di parte civile nel processo per la morte di Mastrogiovanni che rappresenta oggi Dario Musso nell’azione da lui intentata.


Relatori:

  • Avv. Enrico Del Core – Patrocinante in Cassazione – Dottore di ricerca in diritto privato e garanzie costituzionali – Presidente del CCDU
    L’attuale normativa in materia di TSO
  • Dott. Elia Roberto Cestari – Presidente onorario CCDU
    Considerazioni di carattere bioetico e tecnico, diritti e doveri della salute.
  • Avv. Michele Capano – Associazione “Diritti alla Follia” e membro del Consiglio Generale del Partito Radicale
    La procedura del TSO tra inadeguatezza normativa e assenza di controllo giudiziale

Moderatore:

  • Dott. Alberto Brugnettini – Vicepresidente CCDU

Registrazione:

Per registrarsi, andare a questa pagina e cliccare sulla campanella per impostare un promemoria. Si riceverà un avviso 30 miniti prima dell’inizio della teleconferenza, prevista per mercoledì 24 giugno alle 20:30


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge – non dai Dpcm – per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


Tags: ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.