Iscrizione Roc (AgCom) n. 31911

L’Arte ai tempi del coronavirus secondo Sgarbi (no, la foto non c’entra)


Il critico d’Arte a Rec News: “C’è un dipinto che c’entra di preciso con questi tempi”. E altri – dice – che ne rappresentano il superamento



Il periodo legato al Coronavirus, evoca alla mente dello storico dell’Arte Vittorio Sgarbi qualche opera in particolare? Ci siamo tolti questa curiosità nel corso di un’intervista. La risposta è sì, c’è un quadro di un pittore norvegese che secondo il critico è particolarmente calzante in questi tempi in cui tutto (perfino i diritti civili e le libertà elementari) è stato messo in discussione. Si tratta dell’Urlo di Edvard Munch.


“Mi accompagnano tante immagini, continuamente”, ci ha detto Sgarbi. “Quella che rappresenta in modo assolutamente emblematico l’epoca è L’Urlo di Munch. Un uomo solo che urla su un ponte, non si sa bene perché, senza che nessuno lo minacci. Urla perché non prova paura di qualcosa, ma l’angoscia di qualcosa che non conosce”. La lettura è interessante, e pone l’accento su una differenza sottile ma percepibile. “L’angoscia – spiega Sgarbi – è la paura di qualcosa che non si conosce. Mai nessun dipinto ebbe un’equivalenza così precisa con questi tempi. Paura e angoscia, angoscia per una paura di cui non si conosce la causa”. E qui i nessi l’attuale periodo di incertezza si sprecano.


Slider image
Slider image
Slider image
Slider image

Eppure in tempi bui di privazioni e di prevaricazioni, in cui perfino la Costituzione è agonizzante tanto quanto il mondo produttivo, quello che non muore è la speranza di una rinascita. “Ho visto – ci ha raccontato Sgarbi – tutti i dipinti in cui c’è il tema della Redenzione, che come Rinascimento vale anche in senso simbolico. Proprio nel giorno di Pasqua questi dipinti avrebbero dovuto avere il momento di massima coralità, ma la Chiesa non ha ritenuto opportuno legittimarli. I temi sono quelli delle Resurrezioni di Piero della Francesca, di El Greco, di Tiziano e di Grünewald, cioè temi di Cristo Risorto che esce dal male, dalla morte, dalla tomba. Ma questo momento così importante per la Chiesa erano forse duemila anni che non veniva evaso ed eluso, come è stato in questa occasione”.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.