Iscrizione Roc (AgCom) n. 31911

Coronavirus, per entrare in Italia secondo l’ordinanza Speranza-Lamorgese basta un foglio


Gli italiani sono impossibilitati ad uscire dal loro Comune, ma gli stranieri hanno possibilità di fare ingresso nello Stato italiano specificando le proprie generalità



Nome, cognome, luogo in cui si passeranno i prossimi 14 giorni, numero di cellulare. Tanto basterà agli stranieri, in tempi di coronavirus, per fare ingresso in Italia. Lo ha deciso un’ordinanza congiunta tra il ministro dell’Interno e quello della Salute datata 28 marzo (in basso, nel Pdf).



Speranza e Lamorgese, proprio mentre gli italiani non possono uscire dal proprio Comune, hanno deciso che ognuno potrà entrare senza restrizioni di sorta. E se agli autoctoni in caso di infrazioni spettano denunce, multe salate e fino a cinque anni di carcere, lo stesso non vale per turisti ed extracomunitari.



Di questi ultimi nei tre articoli non si fa parola: mentre per esempio vengono menzionati armatori e capitani che devono garantire la distanza di sicurezza e mascherine per i passeggeri sui natanti “in regola”, non c’è traccia delle Ong che pure continuano a sbarcare.


beenhere

Caro amico prima che caro lettore, Rec News ti ricorda che nella Costituzione sono regolati i Diritti inviolabili del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio, cioè il posto dove si abita: è il padrone o la padrona di casa che decide chi vi può accedere e cosa si può fare al suo interno. Ogni cittadino può circolare liberamente all’interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi pacificamente anche in pubblico (Art. 17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art. 20). Diritto inviolabile è l’espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21). Secondo l’Articolo 32 della Costituzione, nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, ecc.) se non è previsto dalla legge per gravi e documentati motivi. Allo stesso modo, può astenersene se le sue convinzioni religiose o sociali non gli consentono di ricevere trattamenti sanitari. Uno governo Democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d’opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non fa le leggi da solo o con i tecnici, ma le sottopone al Parlamento.


Iscriviti alla nostra Newsletter!


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.