Periodico di Inchieste

Made in Italy, il concorso che premia gli oli “evo” nazionali


In tempi di miscele di bassa lega e concorrenza sleale degli importatori, l’evento premierà il miglior olio extra-vergine ottenuto solo ed esclusivamente da olive italiane. Con l’invito implicito a guardare alla qualità e alla salute anche a tavola



Comunicato stampa


Restano aperte fino al 31 gennaio 2020 le iscrizioni alla 28esima edizione dell’Ercole Olivario, il prestigioso concorso nazionale dedicato alle migliori produzioni olivicole italiane, in programma dal 23 al 28 marzo 2020 a Perugia. Per partecipare al Premio – riservato agli oli ottenuti esclusivamente da olive italiane – è possibile iscriversi on line attraverso l’apposita piattaforma, che consentirà di inviare la domanda in tempo reale; in alternativa è possibile trasmettere la propria adesione alla  mail della segreteria del Concorso (regolamento completo sul sito www.ercoleolivario.it).


Il Premio Ercole Olivario permette ai vincitori e ai finalisti anche di usufruire di diverse opportunità promo- commerciali. Il Premio Ercole Olivario è infatti riconosciuto dall’ICE (Istituto per il Commercio Estero), come ambasciatore dell’olio e.v.o. italiano nel mondo, per tale ragione i vincitori e i finalisti saranno protagonisti di azioni promozionali e di incontri con i compratori italiani e stranieri, che si terranno in diverse fiere o eventi di settore in Italia e all’estero.


Gli oli che potranno accedere alle selezioni nazionali saranno 110 (e non più 100), ma dovranno ottenere un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali. Nella fase conclusiva a livello nazionale invece, a differenza delle passate edizioni, a ricevere l’ambito Tempietto di Ercole Olivario saranno esclusivamente le etichette finaliste che otterranno almeno 75/100 punti e che si contenderanno i premi e le menzioni speciali. Il Premio Nazionale Ercole Olivario premierà questo anno, i primi classificati di ciascuna delle due categorie in gara (Dop/Igp ed Extra Vergine) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso. A decretare i vincitori assoluti, che saranno svelati durante la cerimonia in programma sabato 28 marzo a Perugia, una giuria composta da 16 esperti degustatori di 16 differenti regioni italiane.    


Per il 2020 l’insieme di premi comprende anche: la Menzione di Merito Giovane Imprenditore, che si rinnova e questa volta andrà ai migliori titolari (al di sotto dei 40 anni) degli oli ammessi in finale con un punteggio superiore a 75/100; il premio speciale Amphora Olearia, all’olio finalista che recherà la migliore confezione (secondo i parametri stabiliti dal regolamento); la menzione speciale “Olio Biologico”, al prodotto, certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti; la menzione “Olio Monocultivar” (dedicata all’olio monocultivar che ha ottenuto il punteggio più alto).


Iscriviti alla nostra Newsletter!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.