I “coltivatori ovini” di Teresa Bellanova. E la rete di scatena

Il ministro dell’Agricoltura in visita ad Oristano è incorsa in una vistosa gaffe nel descrivere “un’importante realtà”

Si tratti o meno della discussa mancanza di una parte importante della scuola dell’obbligo, questa volta Teresa Bellanova, ministro dell’Agricoltura, è caduta sugli ovini. Un po’ come la signora Longari della gaffe di Mike Bongiorno. Si passi la leggerezza (e leggero è il tono dell’immagine in alto, di chiaro intento satirico), il ministro dell’Agricoltura è realmente incorsa in una gaffe che ad alcuni internauti ha provocato sdegno, ad altri reazioni di divertimento: ad Oristano, nel corso di un incontro con i produttori sardi, ha infatti parlato di “coltivatori ovini”. Il video, postato dal suo predecessore, è stato rimosso dopo la bufera di indignazione generale.

Nonostante i media commerciali si affannino a nascondere gli scivoloni della Bellanova, non è la prima volta che l’ex sindacalista renziana si abbandona ad errori grossolani. E’, infatti, ancora fresca l’uscita sui “viaggi per mare” che i polacchi compierebbero per recarsi in Germania. E mentre il web ironizza su “allevamenti di riso” o “coltivazioni di mucche” con tanto di dispenser, il dibattito (ironico) si gioca sulla falsariga della battuta: ha chiamato gli agricoltori “pecore” o ha pensato che le pecore si potessero coltivare? Amara ironia a parte, uno dei commenti postati è forse il sunto migliore del sentire popolare: “Madonnina – scrive Marco – facci la grazia e -auspica – fai cadere questo governo di incompetenti, buffoni, impreparati e ignoranti”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.