Senato, “rimpasto” di deleghe per alcuni ministeri chiave

Il Turismo passa dal Ministero delle politiche agricole a quello dei Beni culturali, mentre competenze che prima ricadevano nella sfera di influenze del Mise saranno ora a pannaggio degli Esteri

Ha avuto luogo oggi al Senato la Conversione del disegno di legge numero 104 del 21 settembre, recante disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e per la riorganizzazione del Mibac, del Mipaaf, del ministero degli Esteri e di quello dei trasporti. Nel pratico, diverse deleghe transiteranno da un ministero all’altro, ridisegnando le sfere di influenza dei dicasteri coinvolti. L’export, per esempio – secondo quanto previsto dalla “internalizzazione del sistema Paese” – non sarà più competenza del Ministero dello Sviluppo economico, ma del ministero degli Esteri di Luigi Di Maio (in questi giorni in tour in Cina per questioni specifiche).


Per il Turismo, la palla torna invece al Ministero per i Beni e le attività culturali; la delega sarà quindi ricoperta dal ministro in quota Pd Dario Franceschini, già titolare del dicastero nel corso del governo Renzi. Il provvedimento non è stato salutato con favore dal ministro uscente all’Agricoltura, il senatore Gian Marco Centinaio. “Con oggi – ha detto – il Turismo torna nelle mani dell’incapace Franceschini. Peccato, avevamo un progetto di rilancio del settore. Stavamo lavorando con successo ma “loro” hanno voluto distruggere tutto. Andrò avanti a lavorare per il settore e per il nostro Paese”.


Nel documento licenziato oggi dal Senato è stata inoltre inserita la rimodulazione degli stanziamenti a favore delle Forze dell’Ordine e la revisione dei ruoli e delle carriere, nonché la continuità delle funzioni dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, l’Agcom.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.