Rec News - Circolo degli Uniti, il “club per gentiluomini” che piace alla politica
Annunci

Circolo degli Uniti, il “club per gentiluomini” che piace alla politica

Qualcuno lo definisce “inarrivabile”, ma non sembra esserlo poi tanto per alcuni navigati frequentatori dei palazzi istituzionali. Storia e vicinanze del ritrovo dei Chigi, dei Gori, dei Piccolomini e di altre influenti famiglie

In Italia esiste una organismo secolare che sopravvive al tempo e che secondo i frequentatori detiene un primato: quello di essere il “club per gentiluomini” più antico del mondo. E’ il Circolo degli Uniti. Quasi precluso, al pari di realtà simili, alle donne (che possono farvi parte solo se presentate da un socio) ha sede a Siena, a qualche passo dal Municipio. Fondato nel 1739, vi si succedono al governatorato o alla presidenza famiglie influenti come quelle dei Chigi, dei Gori, dei Piccolomini o del ceppo nobiliare Cerretani Bandinelli Paparoni, avi del celebre storico dell’arte, architetto e politico Ranuccio Bianchi Bandinelli.


Pezzi di storia, che tuttavia – a eccezione di qualche evento culturale riportato dalla stampa senese – dal circolo non amano pubblicizzare. Una ricerca li mostra prevedibilmente vicini al Distretto 2070 del Rotary Club (dalle cui retrovie vengono notoriamente prelevati li affiliati del Goi: sopra, un’immagine) di Siena. Nel 2009, presidente Rotary Alessandro Piccolomini, i due organismi lavorano in sinergia per la stesura e promozione di un volume che ha come curatore Fabio De Vecchi, rotariano e allora presidente del circolo. Nello stesso anno, gli effettuano una visita presso la sede degli Uniti. Ma sono solo alcuni degli episodi citabili.


Annunci

Attività cadenzate in grado di illuminare anche le giornate più buie che, tuttavia, trovano poca corrispondenza sui media. Nel 2015 The Italian Magazine (italianeyemagazine è l’inizio dominio, un occhio aperto il logo), si pregia di aver scalfito la coltre di nebbia che circonda gli Uniti con una gallery che ne mostra i ricercati e antichi interni della sede ma soprattutto con un articolo firmato da Federico Sigali. Della sede viene rimarcata la vicinanza quasi eccessiva al Comune, quasi a rappresentazione di un municipio parallelo. Vi “si respira – scrive Sigali – un’atmosfera da sancta sanctorum. Passeggiando per i suoi corridoi e i suoi salotti viene naturale batter piano le suole sui pavimenti, come se il suono delle scarpe potesse distruggere la quiete in cui il circolo è avvolto”.


Annunci

C’è poi la regola base e a detta dell’autore dell’articolo inviolabile: tutti gli iscritti di quello che viene definito un “club inarrivabile” devono avere uno “stretto legame col territorio senese, che sia di nascita o d’interesse”. Interessante sarebbe capire, per esempio, quali comunanze abbia avuto il pentastellato palermitano Vito Crimi con Siena, che si è sempre detto allergico a privilegi ed elitarismo ma che indiscrezioni vogliono sia stato impegnato a tessere corrispondenze con gli Uniti. Tanto da inviare mail all’indirizzo gestito dall’azienda di servizi informatici con sede a Vicenza Goldnet Res Nova. Non è l’unica comunanza: oggi il sottosegretario all’Editoria siede e si accompagna con piacere ai vertici dell’Odg e delle sigle consociate.


Tra queste c’è Articolo 21 dell’ex critico del sistema dell’informazione (ma oggi felicemente “acclimatato“) Beppe Giulietti. Tra i suoi supporters, il giornalista #facciamorete di Noi Associazione Antimafia Stefano Fabbri, che vanta un passato nello staff della comunicazione del Rotary. Il cerchio, in qualche modo si chiude, ma i raggi che riguardano la politica sono più di uno. Ci torneremo.


Annunci

Annunci

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.