“Caro Tajani, l’Europa impara dagli altri o ha solo studiosi?”

“La crescita è possibile se la si vuole. Richiede due anni di rodaggio e una fase sperimentale che riguardi una regione. L’ho proposto in un progetto che è finito sui tavoli istituzionali tramite un deputato. Poi è nato Resto al Sud. Ma hanno capito poco e male”

Non può passare inosservata la dialettica utilizzata dal presidente del parlamento europeo Antonio Tajani nel corso di una recente uscita televisiva. L’Europa studia o ha solo studiosi? Tajani ha senz’altro studiato a girare intorno alle domande per non dire la verità su cosa comporti la presenza dell’europarlamento. Afferma che dobbiamo dire grazie all’Europa se regolamenta la produzione e il flusso delle merci, se sul mercato arriva “cibo buono”. Ma è davvero così o lo stesso TTIP dimostra il contrario? (Il Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti che tra le altre cose ha alzato le soglie di tossicità negli alimenti, ndr).


Tajani ha anche detto che partiti come la Lega non avranno abbastanza margine d’azione nel futuro europarlamento. Un’ammissione inquietante, che parla di votazioni decise a tavolino, di farsa elettorale. Assurda, se si pensa che viene dal componente di un partito che in Italia è alleato. Tajani non ci vuole dire nemmeno quanto guadagna. E ci mancherebbe: le tasche saranno così gonfie da far scattare le ire degli italiani che, di contro, in questo momento storico combattono contro l’austerità. Mentre molti non hanno uno straccio di lavoro, in Europa come in Italia c’è chi poggia il sedere su più di una sedia.


Annunci


Annunci

Come può Tajani, espressione di passati governi che si sono rivelati fallimentari, scaricare colpe, additare, criticare? A fare le spese di tutto sono sempre e solo i cittadini, che si barcamenano tra tasse alte, Ong, sbarchi continui anche se ridotti che fanno parte del gioco. Si tratta di un giro di milioni di euro di soldi pubblici. Un gioco che si paga in tributo ai governi precedenti, ma che quello attuale tarda ad abbandonare. Pd e compagnia bella hanno governato abbastanza e hanno rovinato le aziende in maniera quasi irrimediabile: dov’era allora Tajani?


La vecchia guardia è andata, eppure Salvini non fa che seguirne i codazzi. E intanto Theresa May, l’unica che ha avuto gli attributi per reclamare un’uscita dall’Ue che risponde alla richiesta degli inglesi che si sono espressi tramite referendum, patisce un vuoto. Eppure non c’è solo Le Pen come possibile alleata. La crescita economica è possibile, se davvero la si vuole, e richiede due soli anni di rodaggio e una fase sperimentaleche riguardi una regione. L’ho proposto in un progetto sul Meridione che è rimbalzato sui tavoli istituzionali tramite il deputato dei Cinquestelle Paolo Parentela. Dopo qualche settimana sono arrivate le farneticazioni di Roberto Speranza e presunti piani di rilancio, dopo qualche mese è nato il progetto “Resto al Sud” di Invitalia. Ma si è capito poco, e male. Si parla tanto di Tav, ma cosa trasporteranno le strade se nel frattempo non si produrrà più nulla?


Annunci

Annunci
Avatar
Manager ed esperto di economia. Fact-checker sezione Esteri. Su Rec News riverso il sogno di veder crescere l'Italia che mi ha adottato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.