L’Aquila dieci anni dopo, il ricordo in Senato

Osservato un minuto di silenzio in ricordo delle 309 vittime del sisma. Dieci anni fa il terremoto che fece 80mila sfollati e più di mille feriti, portandosi dietro anche abitazioni, edifici civili, Chiese e monumenti

Il 2009 per L’Aquila è stato un anno amaro. Il terremoto che tutti ricorderanno ha portato devastazione e morte: 309 morti, 1600 feriti e circa 80mila sfollati), portandosi dietro anche abitazioni, edifici civili, Chiese e monumenti di interessi storico e artistico. Una situazione disastrosa che tuttora non è stata completamente sanata. Un vortice in cui sono finite anche diverse inchieste giudiziarie sulla ricostruzione.


A dieci anni esatti, rimane il ricordo commosso e di vicinanza e di memoria alle vittime, tra cui numerosi studenti. Anche la politica nella giornata di oggi ha compiuto diversi tributi per ricordare i giorni amari del 2009. Mattarella ha invitato a “procedere in maniera spedita nella ricostruzione” mentre Elisabetta Alberti Casellati, intervenuta nell’ambito di una rassegna culturale, ha invitato il pubblico presente in Senato a un minuto di raccoglimento, mentre sullo schermo scorrevano le immagini delle macerie e dei luoghi devastati dal sisma.


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.