Maduro denuncia la “gogna” social e mediatica

Il Presidente del Venezuela nel corso di una manifestazione cui hanno preso parte centinaia tra istituzioni, intellettuali, personalità: “E’ in atto una guerra psicologica”. Poi sul presunto intervento militare a Cucùta: “Ci difenderemo”

Non è un Maduro isolato, spogliato di forze e sostegno quello che poco più di 48 ore fa è intervenuto nel corso di una manifestazione che ha celebrato i 20 anni di attività del governo Bolivariano del Venezuela all’insegna dello slogan “batalla y victoria”. Un evento partecipato da centinaia tra istituzioni (tra cui Adàn Chavez, fratello di Hugo) intellettuali e personalità mondiali, di cui però i media hanno taciuto. Impegnati, forse, in quelle che Maduro non ha esitato a definire “costruzioni” e manipolazioni” che si estendono anche al di là del Venezuela.”Viaggiano sui social – ha detto – attraverso Twitter, Whatsapp e simili” dando una “visione distorta della realtà dei fatti. Non so – si è domandato – chi cura la comunicazione del Cartello di Lima e dei suoi sodali ma – ha detto – si registra un’anomalia”.
Sul possibile intervento militare a Cucùta: “Sapremo difenderci”
Un clima simile si registra all’interno, e in particolare per la controversa vicenda dell’intervento militare a Cucùta: “E’ in atto – ha detto – una campagna virale progettata per creare panico e paura. Qui in Venezuela non arriverà nessuno, soldato o invasore che sia e da qualunque parte provenga. Ve lo assicuro come Comandante in capo alle FANB. Chi entra – si è ancora domandato – a Cucúta, e qual è il Paese che non ha nessuno da difendere? O forse non abbiamo forze armate con sufficienti capacità? Se qualcuno pensa che qui ci sono uomini e donne che non amano questa terra, non conoscono la storia”.
“Venezuela vittima degli Usa e del governo elitario dell’Europa”
Chiaro il discorso di continuità con il suo predecessore, altrettanto quello di stampo anti-imperialista. “Il popolo venezuelano – ha detto – è vittima dell’aggressione continua da parte dell’imperialismo Usa e delle elìte che governano l’Europa l’America latina. Testimonianza – ha continuato – è la guerra quotidiana e psicologica che è in atto”. In tale ambito Maduro, ha inoltre, presentato nel corso dei lavori dei campioni di analisi sulle piattaforme social, utilizzate secondo l’interessato per “influenzare negativamente la collettività”.
“Il Venezuela necessita di autonomia”
“Stiamo cercando di preservare – ha continuato Maduro – il nostro modo di pensare, i nostri costumi, i nostri pensieri rispetto al pensiero unico del neoliberismo. Non ci subordineremo al controllo di Washington, se fosse il contrario non saremmo nessuno e saremmo perseguitati fino alla morte”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
WhatsApp chat

Consigliati

Let’s face it, no look is really complete without the right finishes. Not to the best of standards, anyway (just tellin’ it like it is, babe). Upgrading your shoe game. Platforms, stilettos, wedges, mules, boots—stretch those legs next time you head out, then rock sliders, sneakers, and flats when it’s time to chill.